CORR.FIO, Braccio di ferro Commisso-Comune

28.02.2020 08:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Corriere Fiorentino
© foto di Federico De Luca
CORR.FIO, Braccio di ferro Commisso-Comune

Prosegue il braccio di ferro tra Rocco Commisso e il Comune di Firenze per quanto riguarda la questione stadio, scrive il Corriere Fiorentino. Dopo la possibilità paventata che il presidente della Fiorentina alla fine non costruisca la nuova struttura, il quotidiano ricostruisce la situazione. La società viola avrebbe molti dubbi sul bando per l’acquisto dell’area sud della Mercafir, considerato troppo restrittivo e vincolante. Mentre sul Franchi l’obbligo per Palazzo Vecchio deriverebbe dal fatto che secondo la convenzione tra Comune e Fiorentina sul Franchi e i Campini (per il quale i viola ogni anno versano a Palazzo Vecchio 1,1 milioni di euro) la manutenzione ordinaria e straordinaria spetta all’amministrazione comunale.

L'unica certezza è che nel 2020 il Comune spenderà 1,2 milioni sullo stadio di manutenzione straordinaria e 350.000 euro per quella ordinaria, compreso la vernice per l’esterno e le nuove zolle per il prato di gioco. A Campi i problemi non sono legati ai costi del terreno ma soprattutto a chi dovrà pagare le infrastrutture. Il Comune di Fossi è al lavoro anche in questi giorni per trovare una soluzione. Commisso tornerà a Firenze solo tra un paio di settimane e forse allora si capirà di più. Ma l'ipotesi più probabile al momento è che alla fine si finisca sul restyling del Franchi.