ACF, Serve una figura di raccordo con arbitri

29.06.2020 08:45 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ACF, Serve una figura di raccordo con arbitri

La Fiorentina sta da tempo lavorando per importsi nelle stanze dei bottoni  e non è un caso che oltre ad aver abbassato i toni a seguito di torti subìti, il dg Barone abbia proposto la sua candidatura per diventare consigliere di Lega. Ma c’è dell’altro: in attesa di ristrutturare alcune caselle in dirigenza, i viola osservano quello che altre realtà del calcio hanno messo in pratica, ovvero l’inserimento in organigramma di un «addetto agli arbitri» che oltre a tenere i rapporti con l’AIA sieda in panchina durante le partite. Non è un mistero che già dopo la detonazione di Commisso contro la Juventus alcuni ex arbitri si siano fatti avanti per ricoprire questo ruolo in viola, oggi di competenza della segreteria sportiva e in particolare di Fabio Bonelli, tra i più stimati nel ruolo di segretario.