VLAHOVIC MONUMENTALE, PULGAR È SUPER, RIBERY C'È

08.05.2021 22:46 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
VLAHOVIC MONUMENTALE, PULGAR È SUPER, RIBERY C'È
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

DRAGOWSKI – Strepitosa risposta sotto misura dopo il tocco di Correa ad aprire la serata. Che sia in serata si vede anche da come stoppa Milinkovic e Immobile nonostante siano in fuorigioco. Tra i pali resta reattivo come pochi e a suo modo è decisivo, 7

CACERES – Poche sbavature in un primo tempo in cui la Lazio spinge con continuità. Attento anche nella ripresa sembrerebbe esserci rigore nei suoi confronti quando tenta il tiro in spaccata. Dinamico, 6,5

PEZZELLA – Buona chiusura sul primo cross dalla destra di Lazzari, non altrettanto quando Correa colpisce da due passi. Acerbi lo tira giù in area di rigore a fine primo tempo ma senza che l'arbitro intervenga. Rimedia il giallo per le legittime proteste per un fallo subito da Milenkovic, poi di testa per poco non trova il gol. Dà battaglia, 6

MILENKOVIC – Un brutto pallone regalato al quarto d'ora che per fortuna la difesa poi neutralizza ma anche una toppa al momento giusto su Immobile. Si ripreterà nella ripresa subendo pure fallo. Risposta all'altezza alle ultime 48 ore di polemiche, 6,5

VENUTI – Primo tra gli ammoniti per una smanacciata di troppo riesce comunque a contenere a lungo Lulic. Non precisissimo ma efficace quando serve, 6

BONAVENTURA – Bel colpo di testa, in avvio, con palla larga non di molto, poi si vede meno ma perchè si sacrifica in più zone del campo, 6

Dal 28'st AMRABAT – La sua fisicità aiuta la Fiorentina a portare a casa la vittoria, 6

PULGAR – Qualche buon break sui tentativi centrali della Lazio e un quasi gol al termine di una triangolazione con Ribery. Non si risparmia nel secondo tempo infilando più di una buona chiusura (oltre il corner per il raddoppio di Vlahovic) e alzando una bella diga, 7

CASTROVILLI – Arriva al tiro, ma da posizione defilata, dopo una buona apertura di Vlahovic. Costruirà meglio l'azione del gol di Vlahovic mandando Biraghi al cross. Meno brillante nella ripresa quando però manda al tiro Vlahovic e sfodera qualche bella giocata, 6,5

BIRAGHI – Sofferenza fin dalle prime battute con Lazzari e con le occasioni laziali che nascono dalla sua parte come sulla sponda di Milinkovic Savic per l'occasione di Correa. Riscatto notevole con l'assist per il vantaggio di Vlahovic, ma è bella anche la punizione per il colpo di testa di Pezzella. Serata positiva, 6,5

RIBERY – Buon avvio con il cross per Bonaventura e il tentativo di contropiede per Vlahovic. E' sempre lui a recuperar palla nell'azione del gol di Vlahovic conferma un primo tempo da assist-man chiamando al tiro anche Pulgar. Nella ripresa gli avversari non gli risparmiano colpi proibiti e fioccano i cartellini gialli a conferma della sua costante pericolosità, 7

Dal 40'st KOUAME – S.v.

VLAHOVIC – Marusic lo ferma con un grande intervento dopo il bell'invito di Ribery. Di testa alza sopra la traversa su corner ma non è concreto sul regalo di Radu a metà primo tempo, poi però è puntuale all'appuntamento con il gol numero 20 sul tocco di Biraghi. Quando è tempo di chiuderla, poi, lui ci pensa di testa. Monumentale, 8

IACHINI – Preferisce Castrovilli ad Amrabat e in difesa inverte Caceres e Milenkovic. Stavolta la sua difesa è più che attenta soprattutto nel tenere la linea del fuorigioco e quando la Lazio sbaglia la squadra è abile a cogliere l'occasione come sul gol di Vlahovic costruito da Castrovilli e Biraghi. Nella ripresa s'infuria per più di una decisione di Maresca e lo show diventa una costante, poi richiama Bonaventura e Ribery per Amrabat e Kouame. E alla fine porta a casa tre punti tanto rabbiosi quanto pesanti, 6,5