VENDESI

 di Giacomo Iacobellis Twitter:   articolo letto 9535 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
VENDESI

Le estati passano, e con queste anche le sessioni di mercato. Si susseguono i rumors, tra sondaggi e primi abboccamenti, ma intanto Josip Ilicic ha appena terminato il suo quarto campionato in maglia viola.

Autentico pallino del d.g. Pantaleo Corvino, che anche a Bologna provò il tutto per tutto pur di assicurarselo, lo sloveno sotto la gestione di Paulo Sousa aveva trovato la sua consacrazione. Sembrava che dopo i 15 gol in 37 partite del 2015-2016 la Fiorentina avrebbe infatti potuto non solo rientrare dall'importante investimento fatto nel 2013 (circa nove milioni di euro per il suo acquisto dal Palermo), ma addirittura realizzare una bella plusvalenza. Le sirene inglesi hanno suonato puntuali (Leicester ed Everton), ma alla fine non se n'è fatto di niente.

Una situazione che ha penalizzato Ilicic e la stessa società, che dopo la stagione altalenante del classe '88 (sei gol in 36 presenze) non può certo permettersi di chiedere 12-15 milioni per il suo cartellino. Sampdoria e Atalanta hanno comunque mosso i primi passi in vista del prossimo anno, ma la Fiorentina temporeggia in attesa dell'offerta giusta. E se è vero che i grandi colpi in entrata dipenderanno soprattutto dalle cessioni, il nodo Ilicic andrà sciolto il prima possibile.