STADIO A CAMPI, Quanti ostacoli ma iter va avanti

31.07.2020 19:45 di Luciana Magistrato   Vedi letture
STADIO A CAMPI, Quanti ostacoli ma iter va avanti

Continua la discussione sul nuovo stadio. Campo di Marte o Campi? L'emendamento annunciato da Matteo Renzi ha ridato grande fiducia sul restyling del Franchi ma a Campi Bisenzio il sindaco Emiliano Fossi non si prede d'animo, nonostante i tanti ostacoli. Infatti ieri sera è intervenuto alla festa di Joe Barone al Teatro Dante della stessa cittadina (dove c'erano anche i casini proprietari dei terreni) e i rapporti sono stati del tutto sereni. Nulla è cambiato agli occhi del sindaco. Anzi, nei giorni scorsi si sono svolti incontri tra i tecnici del Comune e la Fiorentina da una parte e i tecnici della Regione dall'altra che hanno evidenziato che l'iter per la costruzione dello stadio a Campi va avanti secondo una road map ben precisa.

Settembre, quando il decreto semplificazioni con l'eventuale emendamento, sarà stato approvato, la Fiorentina si troverà certo a dover scegliere e dare risposte chiare. Quel mese sarà una specie di deadline per andare a costruire o ristrutturare da una parte o dall'altra. Ma resta la grande fiducia di Fossi, nonostante anche all'interno del suo stesso Comune incontri diversi ostacoli.  Ad esempio, l'opposizione allo stadio del gruppo "Campi a Sinistra", con il consigliere Lorenzo Ballerini che via Facebook ha ribadito il suo no ad un nuovo impianto a Campi: "Per l’ennesima volta abbiamo rimarcato la nostra contrarietà a questa opera, votando anche no alla delibera presentata dall’amministrazione comunale ieri. Lo stadio non serve al Comune di Campi e ai suoi cittadini. Perché è un’opera che non può essere sostenuta dal nostro territorio sul piano dell’inquinamento e del rischio idraulico che, di fatto, sarebbe importante vista la collocazione dello stadio e delle attività commerciali".