SOTTIL E DUNCAN VERSO IL RITORNO: OGGI SUMMIT CAGLIARI

17.05.2021 13:00 di Dimitri Conti Twitter:    vedi letture
SOTTIL E DUNCAN VERSO IL RITORNO: OGGI SUMMIT CAGLIARI

Da ieri al gruppo di chi è certo di poter continuare a giocare in Serie A si è aggiunto anche il Cagliari, che ha completato un'insperata risalita grazie al comando del fiorentino doc ed ex viola Leonardo Semplici, artefice di un percorso netto straordinario. Festeggiato il sofferto traguardo, e corroborato da un'ottima prestazione nello 0-0 di Milano, per il club sardo è adesso tempo di programmare il futuro prossimo, che vede coinvolta in qualche modo anche la Fiorentina: secondo quanto raccolto da Firenzeviola.it, infatti, nella giornata di oggi il presidente Giulini farà il punto con la squadra mercato, coordinata dal ds Capozucca, e sul tavolo saranno poste anche le questioni dei riscatti di Sottil e Duncan dalla Fiorentina.

Iniziando da Sottil, il club sardo l'ha preso in prestito nella scorsa estate con un diritto di riscatto fissato a 11 milioni di euro al termine di una lunga contrattazione con la Fiorentina che si è voluta riservare ad ogni costo l'opzione per riacquistarlo versando a quel punto 13,5 milioni nelle casse del Cagliari. Un passaggio che saprebbe di premio di valorizzazione, soprattutto per la crescita registrata nella parte iniziale della stagione, prima della crisi Di Francesco e del lungo infortunio che ha sofferto e che l'ha tenuto per tanto, troppo fuori dai campi da gioco (è tornato solo da pochi giorni totalmente disponibile), ma che potrebbe anche non avvenire: difficile che Semplici, artefice del miracolo salvezza, non sia riconfermato e nel suo 3-5-2 (o 3-4-2-1 e 3-4-1-2 che dir si voglia) non sembra esserci lo spazio che vorrebbe avere il classe '99, il cui desiderio più intimo peraltro è di poter tornare alla Fiorentina alla ricerca di un definitivo rilancio che può passare anche da un nuovo allenatore e quindi nuove idee di calcio, nuovi moduli che prevedano esterni d'attacco (qualcuno ha detto Gattuso?). La quota da versare per i sardi è tutt'altro che irrisoria, e il passaggio per ottenere quei fatidici 2,5 milioni (tecnicamente comunque una manovra che avrebbe bisogno di condivisione e accordo assoluto) potrebbe essere saltato.

Anche nel caso di Duncan la cifra accordata per il riscatto appare una montagna da scalare, visto che il Cagliari dovrebbe versare circa 15 milioni per averlo a titolo definitivo. Tanti soldi di per sé, probabilmente troppi per chi in fondo non ha mai trovato un ruolo stabile da titolare, pur rappresentando un'opzione valida in numerose situazioni (nel finale di ieri è servita la sua verve per tamponare il Milan, ad esempio), in una mediana come quella sarda che può contare su altri profili simili a lui e già di proprietà. Anche per il ghanese, a meno di uno sconto sul riscatto ancora però mai discusso, la prospettiva più credibile ad oggi sembra quella di un ritorno a Firenze: ulteriori movimenti ed eventuali modifiche (c'è chi parla di nuovi prestiti, ipotesi impossibile da stabilire ora) potrebbero emergere dal summit di mercato cagliaritano che andrà in scena nel pomeriggio, ma la loro strada, in buona parte, appare come già tracciata.