PARMA, Squadra da Serie A con la stellina ex City

05.12.2023 19:06 di Niccolò Righi   vedi letture
PARMA, Squadra da Serie A con la stellina ex City
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

È un Parma da non sottovalutare quello che domani sera si presenterà al Franchi per affrontare la Fiorentina negli Ottavi di finale di Coppa Italia. L'appuntamento - seppur la Fiorentina sia favorita, fosse solo per il divario di categoria - impone la massima cautela, soprattutto perché la gara secca non ammette passi falsi. Vincenzo Italiano lo sa bene, ecco perché ricorrerà alla miglior formazione possibile pur essendo orfana di Nico Gonzalez

Dall'altra parte ci sarà Fabio Pecchia, allenatore giovane al primo vero, grande, banco di prova dopo essere stato il vice di Benitez a Napoli, Madrid e Newcastle ed aver allenato la Juventus Next Gen e la Cremonese. Il Parma al momento si trova al primo posto in serie B a pari merito con il Venezia ed è il miglior attacco del torneo; ha raggiunto gli Ottavi di Coppa Italia dopo sfide significative contro club come Bari e Lecce e dispone di una rosa importante e lunga che, come sottolineato ai nostri microfoni da Stefano Impallomeni, "vale una squadra di serie A di centro classifica"

Pecchia arriverà a Firenze con lo scopo di ottenere il colpo grosso e per farlo ricorrerà a tutti i titolari (a parte il giovane portiere di Coppa Edoardo Corvi) schierati nel suo peculiare 4-2-3-1. I giocatori più da monitorare sono senza dubbio tutti quelli che formano il reparto offensivo: il centravanti, Ange-Yoan Bonny (francese classe 2003), è un attaccante di manovra che non segna tanto (2 gol in 15 presenze) ma che favorisce le incursioni delle ali, che sono il polacco Adrian Benedyczak, capocannoniere della squadra con 7 gol, e il rumeno Dennis Man, esterno di qualità ma dal rendimento altalenante che in passato era stato seguito anche dalla Fiorentina prima di accasarsi in Emilia-Romagna per una cifra vicina ai 13 milioni di euro. La stella della squadra è però Adrian Bernabè, spagnolo con il 10 sulle spalle arrivato nel 2021 dal Machester City a parametro zero dopo essere cresciuto nella Masia del Barcellona le cui qualità tecniche sono direttamente proporzionali ai guai fisici che, purtroppo per lui, finora ne hanno rallentato la crescita. Occhio anche al difensore classe 2003 Alessandro Circati

Nonostante la rosa molto giovane (25,4 anni di media, il quarto dato più basso della serie B), il Parma si candida ad essere una delle assolute protagoniste del campionato cadetto e in Coppa, dopo aver  già fatto lo sgambetto al Lecce, vorrà ripetersi con la Fiorentina, puntando dritto ai Quarti dove, se dovesse ritrovare l'Inter, riproporrebbe la sfida che nel gennaio 2023 vide trionfare i nerazzurri per 2-1 ai tempi supplementari con gol al 110' di Acerbi dopo il pareggio in extremis realizzato sul finale di gara da Lautaro Martinez.