PARISI, DOVE SEI FINITO? DA NOVEMBRE SOLO 5 PRESENZE IN A

29.02.2024 10:00 di Niccolò Santi Twitter:    vedi letture
PARISI, DOVE SEI FINITO? DA NOVEMBRE SOLO 5 PRESENZE IN A
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Sorprende l’impiego con il contagocce di Fabiano Parisi in questa Fiorentina. Che il tecnico Vincenzo Italiano reputasse il suo compagno di reparto Cristiano Biraghi un punto fermo della squadra viola - tanto da affidargli la fascia di capitano al suo arrivo sulla panchina gigliata nel 2021 - era chiaro. Ma che il minutaggio riservato all’ex Empoli sarebbe stato così scarso, in pochi se lo immaginavano. Non c’è dubbio che il periodo delicato nel quale la Fiorentina è incappata ultimamente abbia esasperato il concetto, tant’è vero che Biraghi ha fatto all-in scalzando Parisi che in Serie A si è ritagliato appena cinque presenze da novembre.

Quasi eclissato.
Un dato che fotografa bene la situazione del difensore acquistato la scorsa estate. Anche il salto di livello ha fatto la sua parte: passare da Empoli a Firenze non è banale. Dopodiché gli esperimenti tattici che l'allenatore ha dovuto operare quasi forzatamente hanno contribuito a rendere ancora più complicata l’affermazione di Parisi a Firenze. Eppure il classe 2000 non si era presentato male, all’inizio, quando chiamato in causa. Era stato protagonista con un assist del grande 3-1 inferto al Napoli a ottobre. Poi l’involuzione appena raccontata, con il nativo di Solofra che si è quasi eclissato (di mezzo pure un problema di tonsillite).

Quanto spazio?
Proprio a gennaio ai microfoni di Radio FirenzeViola si era espresso lo scopritore ed ex tecnico del terzino, Roberto Filarmonico: "Credo che Parisi abbia fatto benissimo a venire a Firenze, al di là di un minutaggio complessivo non enorme. Ci sono stati alcuni errori ma ha giocato in un ruolo non suo: dobbiamo credere in lui e si deve ancora formare, è al primo anno in cui si confronta con giocatori di una certa esperienza. Ma sono sicuro che farà bene". Adesso sarà interessante capire quanto spazio gli concederà Italiano a fronte di una stagione sempre piena di impegni. Anche perché l'investimento da 10 milioni più 2 di bonus non è banale.