ORSOLINI, UNA PISTA (QUASI) TRAMONTATA CHE DOMENICA SARÀ AVVERSARIA

03.12.2021 16:00 di Giulio Falciai   vedi letture
ORSOLINI, UNA PISTA (QUASI) TRAMONTATA CHE DOMENICA SARÀ AVVERSARIA
FirenzeViola.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Manca sempre meno al lunch match di domenica tra Bologna e Fiorentina. Un derby dell'Appennino molto sentito da entrambe le squadre in quanto tutte e due si trovano a ventiquattro punti in classifica e sono pronte a voler insidiare la Roma e a distaccare la Lazio e la Juventus. Tra i tanti avversari che gli uomini di Italiano si ritroveranno di fronte al Dall'Ara non ci sarà Arnautovic, ma ci sarà Riccardo Orsolini obiettivo di mercato della Fiorentina per diverse sessioni.

Al momento, per quanto riguarda il mercato degli esterni, la società viola è in in fase di trattativa avanzata con il Lille per completare l'accordo per Jonathan Ikoné. La trattativa è nelle fase finali, con le condizioni personali del contratto del calciatore già concordate. Proprio per questo si fa sempre più lontana l'ipotesi Orsolini, anche se lo scarso impiego che ne sta facendo Mihajlovic potrebbe portare a nuovi risvolti.

Nei giorni scorsi, per la precisione durante la gara della Fiorentina primavera contro il Milan allo stadio Bozzi, c’è stato un incontro tra Michelangelo Minieri, agente dell’esterno del Bologna ma anche di diversi giocatori viola tra cui Castrovilli, Maleh e Kouamè, ha parlato con il direttore generale viola Joe Barone. Il Bologna negli ultimi giorni di agosto ha voltato le spalle a 13 milioni offerti proprio da Barone a Claudio Fenucci che ne pretendeva 15, ora il Bologna sarebbe disposto a cederlo anche a 12 milioni.

Adesso la Fiorentina è pronta ad affrontare il classe '97 per andare ad insidiare i giallorossi e il quinto posto anche se molto probabilmente Orsolini resterà fuori dai titolari anche a questo giro. Il calciatore nelle ultime 10 partite ha giocato titolare in sole tre occasioni ed è proprio per questo che la Fiorentina, almeno per il momento, ha altre idee e le altre squadre interessate non sarebbero disposte a spendere più di 10 milioni o prenderlo in prestito.