LA PRIMA VOLTA

27.06.2020 15:30 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
LA PRIMA VOLTA

Malgrado rimanga particolarmente difficile quest'oggi tentare di prevedere le scelte di mister Beppe Iachini per la partita contro la Lazio, sembra molto probabile che al fianco di Franck Ribery, in attacco, opererà Patrick Cutrone. E, nel caso, sarà la prima volta che i due si troveranno a guidare assieme il reparto offensivo gigliato. Già, perché a differenza di quasi tutti gli altri compagni di ruolo, il ventiduenne non ha ancora avuto modo di duettare col francese in quanto quest'ultimo, all'approdo del centravanti a Firenze, figurava nel bel mezzo dell'infortunio alla caviglia.

Se così dovesse andare sarebbe decisamente curioso capire come potrebbe cavarsela Cutrone, il quale senza dubbio vanta caratteristiche diverse da Dusan Vlahovic seppure i due ricoprano, di fatto, la stessa posizione in campo. In teoria l'italiano è considerato una tipica punta di peso, molto abile nel gioco aereo, forse con meno tecnica del serbo, ma dallo spiccato senso del gol. Anche se a Firenze questa sua peculiarità non ha avuto modo di essere effettivamente ammirata dai tifosi: l'ex Wolverhampton, infatti, conta un solo centro da gennaio ad oggi in maglia viola.

Ricordiamo però che Cutrone è stato capace nella stagione 2017-18, e dunque all'età di soli diciannove anni, di realizzare ben 18 reti e 6 assist tra campionato e coppe. Era il Milan la squadra in cui militava al tempo. Non proprio l'ultima arrivata, a maggior ragione per un calciatore alle prime armi. La speranza insomma è che la coesistenza sul terreno di gioco con un campione già ampiamente fatto e d'esperienza come Ribery possa esaltare le qualità del centravanti lombardo, che è a caccia di riscatto tanto quanto la Fiorentina è alla ricerca di gol (e di punti).