L'ANNO DEI BIG: Riccardo Montolivo

26.12.2010 15:00 di Samuele Brandi   Vedi letture
© foto di Giacomo Morini
L'ANNO DEI BIG: Riccardo Montolivo

Il 2010 per il capitano viola Riccardo Montolivo è costellato da alti e bassi. Nei primi mesi del 2010 il numero 18 gigliato, dopo le partenze di Dario Dainelli e Martin Jørgensen, diventa il capitano della squadra viola e questa investitura lo porterà a diventare in poco tempo il vero leader della Fiorentina. Nel Campionato 2010 riesce sempre di più a fare la differenza nella squadra viola ed a dettare i tempi di gioco nella maggior parte degli incontri da lui disputati. In Champions League gioca tutte le 8 partite, 6 da titolare, prima che la Fiorentina venga eliminata in maniera tutt'altro che pulita dal Bayern Monaco. In questa edizione di Champions sigla il suo primo gol contro il Debrecen. Sul finale di campionato il suo rendimento cala insieme a quello di tutta la squadra gigliata ma questo non gli pregiudica la sua prima convocazione nella spedizione italiana, della Nazionale maggiore, ai Mondiali di calcio in Sudafrica. Nel campionato 2009-2010 Montolivo giocherà in totale 36 partite in campionato segnando due gol entrambi in trasferta contro il Chievo e l'Atalanta. Al Mondiale in Sudafrica, complice l’infortunio di Pirlo, Riccardo Montolivo giocherà tutte e tre le partite della Nazionale italiana dimostrando di essere uno dei pochi a salvarsi in quella spedizione poco fortunata per i colori azzurri. Al Mondiale, nella prima partita contro il Paraguay, il capitano viola subisce un brutto fallo alla caviglia, questo intervento gli comporterà vari problemi nei mesi successivi.


Riccardo inizia la nuova stagione 2010/2011con la maglia viola numero 18 ma fin dai primi giorni di ritiro pare chiaro a tutti che la caviglia del capitano gigliato sia malconcia. Il capitano viola stringe i denti fino all'ottava giornata di campionato, visti i moltissimi problemi di infortuni di quest'inizio stagione delle Fiorentina, ma alla fine è costretto ad arrendersi anche lui ed a decidere di farsi operare, visto che il problema alla caviglia era sempre più insopportabile. L’anno 2010 del capitano viola si conclude ad Ottobre con l’operazione alla caviglia, il suo rientro in Campionato è previsto per la prima giornata del nuovo anno 2011 ovvero per la sfida che vedrà contrapposte il nuovo Bologna del neo-presidente Zanetti e la Fiorentina.