IL PASSO DEI TEMPI MIGLIORI

18.01.2022 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    vedi letture
IL PASSO DEI TEMPI MIGLIORI
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Una vera e propria lezione, teoria e pratica mostrata al malcapitato Konko finito in panchina al posto di Shevchenko. Al cospetto di un Genoa che definire in difficoltà è poco la Fiorentina non fa sconti, ipoteca i tre punti nel primo tempo e poi sostanzialmente si diverte. I ragazzi di Italiano trovano la via del gol sei volte, in tutto fanno undici nelle ultime due sfide considerando la cinquina di Napoli

La macchina viola gira a meraviglia, si concede persino il lusso di un rigore sbagliato prima che Vlahovic si scusi a gesti e con la lingua che meglio conosce, quella del gol. Il pallonetto che porta sul 4-0 il risultato in avvio di ripresa è lo spot del calcio di Italiano, verticalizzazione immediata di un sontuoso Bonaventura e gol sul filo del fuorigioco. Ma nella serata del 6-0 c’è spazio per tutti, da Biraghi diventato specialista delle punizioni a Torreira che non s’accontenta di dominare il campo e si fa trovare puntuale anche sotto porta.

Una goleada che restituisce le stesse sensazioni di Napoli e la certezza di un gruppo che si è subito ritrovato dopo il brutto k.o. di Torino. Se in coppa era stato Venuti il primo a suonare la carica ieri anche Odriozola si è tolto lo sfizio del primo gol fiorentino, mentre il secondo assist di Ikonè è testimonianza di margini di crescita importanti. Un po’ come per tutta la Fiorentina, che in mezzo a mille voci di mercato ha ritrovato il passo dei tempi migliori.