IL MERCATO DEI PALLINI

14.10.2020 19:30 di Giulio Falciai   Vedi letture
IL MERCATO DEI PALLINI

Nell'ultima sessione di calciomercato estiva gli acquisti della Fiorentina, senza contare Sofyan Amrabat acquistato a gennaio durante il mercato invernale e il ritorno di Cristiano Biraghi dal prestito all'Inter, sono stati in totale in totale cinque: Borja Valero, Antonio Barreca, Giacomo Bonaventura, José Maria Callejon e Lucas Martinez Quarta. Il caso vuole che tutti e cinque i calciatori erano stati, chi più e chi meno, vicini o accostati alla Fiorentina già in passato.

Già la scorsa estate, infatti, si vociferava di un possibile ritorno di Borja Valero in maglia viola. Prima della chiusura dello scambio tra Inter e Fiorentina con Dalbert a Firenze e Biraghi a Milano, si era più volte parlato di uno scambio alla pari con il classe '85 spagnolo ma poi il clun viola gli preferì il brasiliano. Anche Antonio Barreca, quando indossava ancora la maglia del Torino, era stato vicino al trasferimento nel capoluogo toscano anche se il terzino sinistro decise di volare in Francia, al Monaco

"Già lo volevamo prendere lo scorso anno e aveva prezzi troppo alti, col Covid siamo stati bravi ad aggredirli ma con il River non è mai facile". Queste le parole del direttore sportivo viola, Daniele Pradè, a proposito di Lucas Martinez Quarta che infatti sarebbe potuto essere viola più di sei mesi prima. L'interesse della Fiorentina per Giacomo Bonaventura negli scorsi anni non è mai stato un segreto. Ai tempi dell'Atalanta la Fiorentina fece un'importante offerta per assicurarsi il talento italiano ma il club bergamasco rifiutò e il calciatore passò al Milan.

Nel lontano aprile 2010, infine, diversi portali spagnoli confermarono un interesse della Fiorentina per un certo ventitreenne dell'Espanyol di nome Josè Maria Callejon. A causa dell'elevata richiesta economica del club iberico, però, la società gigliata abbandonò la trattativa e il calciatore si trasferì al Real Madrid