DALLA COPPA AL MERCATO

28.01.2020 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
DALLA COPPA AL MERCATO

La nottata non è del tutto passata, ma certamente la classifica della Fiorentina fa meno paura. Insieme alle vittorie contro Atalanta e Napoli i viola hanno collezionato anche il pareggio con il Genoa e la zona più calda della graduatoria adesso è un po' più distante. Forse anche per questo motivo il club viola non ha ancora del tutto premuto sull'acceleratore, pur nella consapevolezza dei rischi presi sul momento viste le prossime inevitabili defezioni (Pezzella e Castrovilli domani a Milano, ancora il centrocampista insieme a Milenkovic e Caceres domenica a Torino contro la Juve).

Il voler immediatamente tamponare le falle del momento ha lasciato spazio a un strategia di maggiore attesa, molto più simile a quanto avvenuto in estate e probabilmente meno digeribile per i tifosi che avrebbero voluto vedere altri rinforzi dopo l'arrivo di Cutrone. In realtà con gli obiettivi che restano più o meno gli stessi, Duncan per il centrocampo Juan Jesus per la difesa con le alternative Igor e Dell'Orco, l'intento è quello di attendere gli ultimi due giorni di mercato per valutare tutte le opportunità delle ultime ore, magari riuscendo a gestire un gruzzoletto a disposizione che consentirebbe persino arrotondamenti.

Se per convincere il Sassuolo a liberare Duncan il prestito di Sottil sembra perdere forza, la speranza di trovare un punto d'accordo con gli emiliani non è venuta meno, così come con i giallorossi l'attesa del brasiliano ex Inter potrebbe terminare alla luce dell'arrivo nella capitale dell'argentino ex Atalanta Ibanez. Valutazioni che anche Commisso farà subito dopo aver assistito al match di San Siro contro i nerazzurri, quando  per l'ultima volta Iachini dovrà inventarsi sostituzioni e correttivi pescando dalla rosa attuale.