CON I FAVORI DEL PRONOSTICO

17.10.2020 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
CON I FAVORI DEL PRONOSTICO

Vigilia di campionato, di una ripresa che sulla carta sembra non concedere troppe attenuanti. Se Iachini ha lavorato con il gruppo soltanto negli ultimi giorni per i vari impegni con le nazionali è altrettanto vero che domani a Cesena contro lo Spezia la Fiorentina parte con favori del pronostico, persino obbligata a fare bene. Al cospetto di una neopromossa da prendere con le molle come testimonia la vittoria degli uomini d Italiano a Udine, Ribery e compagni hanno l’obbligo di mostrare tutt’altro atteggiamento rispetto allo scialbo secondo tempo del match con la Sampdoria

Salvo sorprese Iachini può contare sul recupero di Pezzella in difesa, leader del reparto chiamato a lasciarsi alle spalle un’altra estate fatta di voci di mercato, mentre non è ancora chiaro come e quanto cambierà la sua squadra dopo la partenza di Chiesa. Pulgar dovrebbe tornare tra i convocati ma non è detto possa ripartire dall’inizio, di conseguenza Amrabat potrebbe esser confermato davanti alla difesa, mentre davanti il ballottaggio sembra apertissimo con Kouamè fortemente insidiato sia da Vlahovic che Cutrone. 

In mezzo a tale abbondanza è però a destra che le scelte del tecnico faranno la differenza. Immaginare un esordio da titolare per Callejon sembra prematuro (ma lo spagnolo, come Quarta, ha regalato ottime impressioni negli ultimi allenamenti) più probabile ci sia Lirola in un 352 che al momento non sembra destinato a cambiare più di tanto. C’è ancora tempo per capire se e come risponderà la squadra agli innesti del mercato, di certo domani da Cesena sarà il caso di tornare soprattutto con tre punti in tasca.