CASTROVILLI, Dribbling e umiltà, pronto per la 10

15.08.2020 15:00 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
CASTROVILLI, Dribbling e umiltà, pronto per la 10
FirenzeViola.it
© foto di Giacomo Morini

Nonostante un finale in sordina, la prima annata in Serie A di Gaetano Castrovilli è da incorniciare. Il talento pugliese ha strabiliato per la disinvoltura con cui ha approcciato i terreni di gioco del massimo campionato italiano. Le sue giocate miste a quella eccitante familiarità col dribbling nel calcio moderno non più così scontata gli hanno fatto chiudere la stagione in A al secondo posto per falli subiti, dietro solo al centravanti Belotti. E hanno attratto su di sé le avances di Inter, Juventus e Milan, mentre più recentemente della nuova Roma dell'americano Friedkin. 

Salvo ripensamenti, il futuro del classe '97 non sembra però in dubbio, anche perché il club manager gigliato, Giancarlo Antognoni, è stato chiaro alla ripresa del campionato: "Credo che Gaetano la prossima stagione avrà la numero 10". Il che Castrovilli sa bene significherebbe raccogliere un'eredità prestigiosa. "Sarebbe un sogno così come una responsabilità", le parole sincere quanto umili dell'ex Cremonese, capace quest'anno di saltare solo 7 delle 42 gare affrontate dalla Fiorentina. I dirigenti viola sperano che Castro possa replicare, ça va sans dire, con la 10 sulle spalle.