BILANCIO, Spese, ricavi e premi del mercato 2018

18.04.2019 20:25 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
BILANCIO, Spese, ricavi e premi del mercato 2018

Nella relazione al bilancio 2018, sono riportati ricavi e spese per le operazioni di calciomercato. Ecco le voci dettagliate, giocatore per giocatore, secondo le tabelle pubblicate dalla Fiorentina sul proprio sito, riportate in fondo all'articolo. Il totale 

CESSIONI GENNAIO 2018 - Nel gennaio 2018 sono arrivati 3 milioni dal prestito di Babacar che poi ha fruttato altri 7 milioni a giugno anche se la cifra della cessione definitiva viene ripartita in tre tranches dalla fine dell'attuale stagione al 2021 (3milioni più due rate da due). La cessione di Hagi ha portato nelle casse 2 milioni dei quali 400 subito e il resto in tre rate. Sanchez ceduto a zero. Quindi in totale sono entrati 3 milioni e 400 dei 5 totali.

ACQUISTI GENNAIO 2018 - Le spese di gennaio 2018 sono state di 3.700.000 milioni tra Dabo (3 milioni), Kukovec (700mila) e Falcinelli in prestito gratuito, ma ne sono stati pagati solo 250mila euro per Dabo visto che la cifra del francese pesa soprattutto sulle successive due annate, così come Kukovec ancora da pagare.

CESSIONI GIUGNO - Il mercato estivo, oltre alla cessione definitiva di Babacar per 7 milioni, come già detto, ha portato 4.500.00 (ma la prima rata di 2.250.000 entra in questa stagione poi ce ne sono altre due) da Gaspar e un milione da Tomovic (ripartiti però in tre rate).

ACQUISTI GIUGNO  - Gli acquisti di giugno hanno visto l'arrivo di Hancko per 3.800.000 da versare in tre rate da questa stagione, Montiel (2 milioni in due rate) e altri per 344mila euro.

ALTRE OPERAZIONI DI GIUGNO - 728.100 sono entrati da altre operazioni minori e prestiti fatti a giugno: Baroni definitivo all'Entella per 361.000, Ferigra al Torino per 150.000 e Sanchez sempre a 0 al West Ham, mentre dai prestiti sono entrati: 80mila dal Lecce per Venuti, 70mila dal Cosenza per Baez, 55mila sempre dal Cosenza per Schetino mentre Cristoforo è in prestito gratuito al Getafe, altri 12mila da operazioni minori.

ACQUISTI LUGLIO-AGOSTO - Sul bilancio pesano fortemente però gli acquisti fatti a luglio e agosto, per un totale di 32.697.152, a partire dalla cifra più alta di 9.750.000 (a partire dai 4 milioni di questa stagione ed il resto in due altre rate) per il riscatto di Pezzella. Ecco gli altri: Lafont (8 milioni in tre rate da 3.500.000 in questa stagione + due da 2.500.000), Norgaard (3.500.000 in due rate da 2.000.000 ora e 1.500.000), Ceccherini (3.000.000 in tre rate di cui 1.500.000 ora), Pjaca (2milioni per il prestito), Vlahovic (1.950.000 di cui 950mila ora), Hanuljak (1.5000.000 di cui ora 500mila ora), Edimilson (864.752 per il prestito), Mirallas (750mila per il prestito), Beloko (265mila), Dodaro (250mila euro di cui ora 150mila ora), Gorgos (235mila in tre rate), Koffi (220mila), Antzoulas (100mila), Santi (100mila in due tranches al Padova), Gerson (92.400 per il prestito), 120mila euro per altre operazioni minori.

PREMI ATTIVI E PASSIVI- Infine vanno calcolati premi di rendimento sia all'attivo che al passivo per questa stagione. Per Kalinic arriveranno 2 milioni e mezzo dal Milan,  per Borja 500mila euro dall'Inter, per Tomovic 300mila dal Chievo, per Sanchez 200 dal Real Betis per un totale di 3.500.000 superati però dai 3.950.000 da versare ad altri club per Benassi (2000), Gaspar (1000), Biraghi (300mila), Eysseric (250mila), Laurini (200mila) e Thereau (200mila).

DOPO CHIUSURA BILANCIO - La Fiorentina ha evidenziato anche le operazioni che sono state fatte a gennaio 2019, dopo la chiusura del bilancio, dal prestito di Muriel (1 milioni per il prestito oneroso) agli acquisti di Zurkowski e Rasmussen fino ai prestiti di Dragowski ed altri giocatori viola.

© foto di Luciana Magistrato