AMBITISSIMO, BLINDATISSIMO

22.03.2020 19:00 di Dimitri Conti Twitter:    Vedi letture
AMBITISSIMO, BLINDATISSIMO

In queste settimane in cui (quasi tutto) il calcio italiano, al pari del resto del paese - o quantomeno della sua grande parte - stanno osservando le disposizioni sanitarie per rallentare il contagio del Coronavirus sul suolo nazionale, si rincorrono naturalmente voci, indiscrezioni e rumors anche a proposito del futuro del calcio, ma pure degli stessi calciatori. In casa Fiorentina, il nome più chiacchierato, specie dal punto di vista delle altre squadre, è senza dubbio quello di Gaetano Castrovilli.

Il nome del talentuoso centrocampista pugliese, di Minervino Murge, tiene banco su quotidiani e altri mezzi di informazione sportiva, con continui richiami a grandi squadre italiane interessate a lui, e pronte ad andare all'attacco alla prima occasione possibile, con tutti i dubbi sul futuro e sul proseguimento che comunque rimangono. E allora ecco che Conte avrebbe chiesto a Marotta di portargli il classe '97, così come anche Napoli e Roma non si starebbero nascondendo, provando a studiare anche l'inserimento di contropartite tecniche, per provare magari ad alleggerire l'eventuale esborso.

Insomma, Castrovilli in questo momento è ambito più o meno da mezza Italia, ma la questione è che Rocco Commisso, da quell'orecchio, sembra proprio non volerci sentire. Anzi, stando ad alcune cronache recenti, è pronto alla contro-offensiva - ovviamente non appena tutto sarà più chiaro e definito - e nel prossimo autunno sarebbe disposto ad offrire un nuovo prolungamento del contratto di Castrovilli, dopo quello già effettuato all'alba di questa stagione, che permetterebbe al centrocampista di veder aumentare il proprio ingaggio, e di estendere per altri 12 mesi la scadenza dell'attuale accordo. Il messaggio che vuole mandare Commisso è chiaro e univoco: Castro non si tocca.