PIOLI, Telefonare a Chiesa? Ora chiamo la mia famiglia

17.09.2020 22:36 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
PIOLI, Telefonare a Chiesa? Ora chiamo la mia famiglia

Farà una telefonata a Federico Chiesa? "Adesso telefonerò alla mia famiglia per dargli una buonanotte". Dopo la vittoria contro lo Shamrock Rovers in Europa League, il tecnico del Milan, Stefano Pioli, ha parlato a Sky Sport eludendo la domanda su Chiesa ma commentando la sfida: "Ieri in conferenza stampa ero fiducioso ma dentro ero preoccupato. Affrontavamo un avversario che stava meglio di noi e giocare dopo sole tre settimane non era facile. Abbiamo fatto una prestazione seria e attenta, dobbiamo migliorare e crescere ma la prova è stata positiva".

Questo Milan è simile a quello che ha chiuso la passata stagione.
"Avevo solo il timore della prima partita, che tra l'altro pesava già. Non temevo che la squadra non avesse identità, dobbiamo insistere su quello che abbiamo fatto dopo la ripresa. Vogliamo andare alla fase a gironi di Europa League. Il prossimo avversario sarà duro, ma adesso pensiamo a iniziare bene il campionato".

Ibra più invecchia e più è decisivo.
"È troppo intelligente in campo, sa dove posizionarsi. A inizio partita veniva troppo basso a giocare, poi ha creato tante situazioni importanti. Mi aspetto questo e anche di più da lui".

Adesso a cosa puntate?
"Le prestazioni stanno avendo continuità. Vogliamo crescere, gli avversari saranno difficili da affrontare. Abbiamo le nostre ambizioni e vogliamo migliorare".

Ora le chiederanno tutti di arrivare in alto in classifica.
"Il Milan deve giocare per vincere e lo faremo. Adesso abbiamo la convinzione giusta".