NUOVO STADIO, Servirà monetizzare parte del CAP

05.12.2018 18:38 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 4039 volte
NUOVO STADIO, Servirà monetizzare parte del CAP

Nel giorno in cui il sindaco di Firenze Dario Nardella ha illustrato come sarà il nuovo mercato ortofrutticolo nell'area Unipol di Castello, il portale IlSitodiFirenze.it ricorda un aspetto molto importante sulla vicenda, legato allo sgombero dell'attuale suolo della Mercafir dove dovrebbe sorgere il nuovo stadio della Fiorentina: lo spostamento della Mercafir andrà a liberare l'area dove insiste il progetto per il nuovo stadio da 40.000 posti della Fiorentina e cittadella viola. L'area è di proprietà del Comune di Firenze e per questo motivo nella dichiarazione di pubblica utilità allo studio di fattibilità di ACF Fiorentina, definita dalla delibera della Giunta di Palazzo Vecchio del gennaio 2015, tra le condizioni imprescindibili affinché ci sia il sì definitivo all'iniziativa dei Della Valle è compresa la monetizzazione del 'comparto nord' della attuale area Mercafir. In pratica per realizzare stadio e cittadella il proponente è obbligato a versare nelle casse del Comune il valore immobiliare del 'comparto nord' (senza diventarne proprietario – sarà concesso il solo diritto di superficie). La somma - aggiungiamo noi - dovrebbe aggirarsi tra i 15 e i 20 milioni di euro.