CONTE (SKY) Sapevamo non sarebbe stato facile

27.09.2020 00:01 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Getty/Uefa/Image Sport
CONTE (SKY) Sapevamo non sarebbe stato facile

È un Antonio Conte soddisfatto quello che si presenta ai microfoni di Sky Sport al termine della sfida vinta contro la Fiorentina: "Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile. Un mese e mezzo fa avevamo pareggiato 0-0, è una squadra difficile da affrontare. Nel momento in cui attacchi - e noi oggi abbiamo fatto una fase offensiva importante, con quattro gol e tante occasioni - ti devi far trovare pronto sulle loro ripartenze. Eravamo ottimisti con la palla, non eravamo pessimisti senza e dobbiamo migliorare. Merito ai ragazzi, ci hanno messo il cuore contro una squadra di grande qualità e ottimi singoli".

I cinque cambi effettuati stasera testimoniano che l'Inter ha finalmente una panchina forte.
"A centrocampo rispetto a un anno fa siamo cresciuti sicuramente sul piano numerico. Ci era mancato Sensi, anche Gagliardini e Barella hanno avuto problemi e non è stato semplice. Abbiamo fatto qualcosa di straordinario. Oggi va meglio, c'è qualità però dobbiamo metterci anche quantità, soprattutto giocando con il trequartista e due attaccanti più due ali come esterni. C'è bisogno di corsa e di equilibrio, dobbiamo essere più bravi e adattare qualcuno".

Ci sono state tante scelte inedite rispetto a un anno fa.
"Abbiamo giocato col trequartista per permettere ad Eriksen di esprimersi al meglio. Sono andati via gli esterni rispetto a un anno fa, è tornato Perisic che ha dimostrato disponibilità e voglia e secondo me ha fatto una buonissima partita. Bastoni è un'alternativa al centro, quando manca de Vrij è giusto trovare queste soluzioni".

La difesa a 4 è una soluzione proponibile o solo in corsa?
"È più utilizzabile in emergenza. Hakimi è un quinto, dobbiamo lavorare sulla fase difensiva. Le caratteristiche dei calciatori sono quelle, è una soluzione da utilizzare più a partita in corso"

Skriniar fa ancora parte del progetto?
"Per me è nel progetto, oggi è stata una scelta tecnica far giocare D'Ambrosio. Abbiamo tante partite e lui resta a disposizione. Non so se dovesse arrivare qualche offerta importante cosa potrebbe succedere. Conosciamo la situazione a livello economico e siamo aperti a qualsiasi soluzione. Giocherà come ha sempre fatto"