ZAURI A RFV, La Lazio ha pochi punti deboli. Italiano...

25.01.2023 14:57 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
ZAURI A RFV, La Lazio ha pochi punti deboli. Italiano...
FirenzeViola.it

Durante la trasmissione "Viola Amore mio" di Radio Firenzeviola, ha parlato l'ex Lazio e Fiorentina, Luciano Zauri, proprio in vista della partita di domenica tra le due squadre.

Come arrivano le squadre al match?
"Umori diversi. La Lazio ha ambizioni Champions e una grande classifica, mentre la Fiorentina è uscita con le ossa rotte anche nell'ultima sfida. Arrivano decisamente meglio i biancocelesti".

Si aspettava questa Fiorentina così in difficoltà?
"No, non me lo aspettavo, credevo fosse più completa. Poi certo, la perdita di Vlahovic ha inciso, Jovic e Cabral non segnano".

I giocatori acquistati non hanno reso?
"Vado controcorrente, la squadra non mi dispiace e prova a sviluppare le idee dell'allenatore, ma quando i risultati non arrivano l'autostima scende".

C'è anche un problema psicologico per la Fiorentina?
"Quando le cose non vanno uno le prova tutte. Se ad oggi avessero giocato sempre gli stessi avremmo detto: "Perché non ha alternato?". L'allenatore quando i risultati non arrivano è il colpevole, si sa".

Sulla Lazio: "La Lazio è sembrata altalenante, ma ha sempre avuto una classifica importante. Certo, è ripartita male nel 2023, ma poi con Sassuolo e Milan ha dimostrato di esserci. Forse va anche detto che i rossoneri non sono proprio in forma in questo momento, ma i biancocelesti hanno fatto bene e sono allenati in modo ottimale".

Su cosa dovrà preparare la partita la Fiorentina?
"La Lazio ha pochi punti deboli, se la aspetti sbagli. Italiano non vuole impostarla così, propone calcio propositivo e mi piace, ma il momento non è facile. La squadra Viola deve tirare fuori l'orgoglio".

Conclude: "L'aspetto economico incide, in Italia un tempo venivano più volentieri i giocatori: oggi chi può scegliere non viene in Italia, o al massimo a fine carriera".