SERENA A FV, VIOLA DOMANI NON DEVI AVERE FRETTA. CHIESA PUÒ ESSERE DECISIVO

24.04.2019 16:30 di Alessio Del Lungo   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
SERENA A FV, VIOLA DOMANI NON DEVI AVERE FRETTA. CHIESA PUÒ ESSERE DECISIVO

Domani sera a Bergamo andrà in scena la semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Atalanta e Fiorentina. Dopo il 3-3 del Franchi infatti i viola cercano l'impresa per qualificarsi alla finale e continuare a coltivare il sogno di riportare un trofeo a Firenze. FirenzeViola.it, in esclusiva, ha contattato Michele Serena, l'ex difensore viola che una Coppa Italia (oltre  ad una Supercoppa) la vinse con il club gigliato nel '96 in finale proprio contro la Dea.

Signor Serena, come dovrà affrontare la Fiorentina la partita di domani sera?
"Sicuramente con calma. È vero che è obbligata a recuperare il risultato dell'andata, ma non deve avere la frenesia di aggiustare la qualificazione da subito. I viola devono avere la consapevolezza che la partita dura 90 minuti e si può risolvere anche verso fine gara".

Qual è la caratteristica migliore dell'Atalanta che la Fiorentina deve temere?
"L'Atalanta ha dimostrato di saper trovare la via del gol facilmente, ma anche di prenderne diversi. Ricordo le sfide contro la Roma o contro la stessa Fiorentina all'andata dove subirono 3 gol in entrambe le partite. È una squadra che va sotto spesso, ma ha la capacità di recuperare il risultato. Ci sono tanti minuti a disposizione e loro il gol lo trovano sempre perché attaccano con tutta la squadra, concludono l'azione con 5 o 6 uomini, esterni compresi".

Lei che ha vinto la Coppa Italia e sa cosa significa, quanto sarebbe importante per Firenze vincere un trofeo?
"Quando vincemmo 2-0 nella finale di ritorno a Bergamo la Coppa Italia ricordo che al ritorno c'erano 40.000 persone allo stadio alle 5 del mattino. Questo la dice lunga su come vivono i fiorentini le vittorie indipendentemente da quale coppa sia. Sarebbe fantastico per Firenze sollevare un trofeo, ma non è facile perché ci sarebbe anche una finale da giocare qualora dovesse andare tutto bene domani sera".

Chi crede che potrebbe essere l'uomo decisivo?
"Servirà una buona partita collettiva, ma è chiaro che le qualità individuali sono importanti. Credo che un guizzo di Chiesa possa essere determinante in una partita del genere".

Michele Serena, da allenatore qual è il suo giudizio su Montella?
"Si è insediato nuovamente dopo un'esperienza precedente molto gratificante con la Fiorentina e questo sicuramente lo ha aiutato e lo aiuterà. Dal primo giorno che si è seduto sulla panchina dei viola ha sempre lavorato per questa partita qui e non per quelle di campionato. Vedremo come andrà a finire questa partita fondamentale per credere ancora anche all'accesso alla fase ai gironi della prossima Europa League".