PIN A FV, A VERONA GARA A VISO APERTO. L'HELLAS HA STUPITO. CASTROVILLI È LA SORPRESA

18.11.2019 13:30 di Mattia Verdorale Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
PIN A FV, A VERONA GARA A VISO APERTO. L'HELLAS HA STUPITO. CASTROVILLI È LA SORPRESA

È la settimana che porta alla partita di domenica contro l'Hellas Verona allo stadio Bentegodi. La Fiorentina ha già iniziato a preparare la gara in attesa del ritorno di tutti i nazionali: "Quella di domenica sarà una partita a viso aperto, il Verona è in salute ed in condizione, e nonostante l'ultimo scivolone a Cagliari vedo bene anche la Fiorentina". Così ha commentato la gara che sarà, il doppio ex della sfida Celeste Pin, contattato in esclusiva dalla redazione di FirenzeViola.it.

Che giudizio dà alla stagione della Fiorentina fino ad ora?
"Guardo le prestazioni e a parte la sonora sconfitta di Cagliari e quella di Genoa, penso che nel complesso sia per adesso una buona stagione. Cagliari e Genoa sono state i due picchi negativi, nelle altre gare le prestazione, nonostante la sconfitta le prestazioni c'erano".

Invece quella del Verona? Può puntare ad una salvezza tranquilla?
"Sì, la posizione che ricopre è un po' una sorpresa per tutti. Juric è riuscito a creare un gruppo coeso e determinato che comunque fino ad ora ha raggiunto buoni risultati. Un gruppo compatto che ha la seconda miglior difesa del campionato".

A Verona tornerà Ribéry...
"È un professionista esemplare. In queste partite è mancato tanto alla Fiorentina. Ha portato molta professionalità nel gruppo e il fatto che sia un esempio è un aspetto fondamentale quando arrivi a quell'età. Di conseguenza riesci anche a rendere tanto in campo con le prestazioni. È per tutti un esempio".

Una sorpresa?
"Senza dubbio Castrovilli. Non ti aspetti di certo un rendimento del genere da un giocatore che viene dalla Serie B. Lui non ha sentito il salto, venendo dalla categoria sotto e passando alla Serie A ha giocato sempre a livelli altissimi. È lui la sorpresa di questa Fiorentina e ha coronato il tutto con  la convocazione in Nazionale".