PECCI A FV: "PIATEK, SECONDA GIOVINEZZA. STADIO? PROGETTO BELLO MA ORA CONTA FARLO"

09.03.2022 19:30 di Luciana Magistrato   vedi letture
PECCI A FV: "PIATEK, SECONDA GIOVINEZZA. STADIO? PROGETTO BELLO MA ORA CONTA FARLO"
FirenzeViola.it

"La Fiorentina ha entusiasmo per la stagione e più certezze in campo, il Bologna invece è arrivata a quel punto al quale arriva sempre e poi capisce che non ha margini": l'ex centrocampista di Fiorentina e Bologna, Eraldo Pecci, non ama mai farla lunga ma va sempre al punto con arguzia e simpatia e a Firenzeviola spiega: "I viola stanno sicuramente meglio, in questa stagione hanno entusiasmo anche se hanno passaggi a vuoto, la squadra è forte e compatta". 

E il Bologna?
"Il Bologna anche ha la sua forza ma in questo momento ci sono tensioni tra la proprietà straniera e chi la gestisce in Italia, viene criticata anche la campagna acquisti, perciò è un momento di non tranquillità. Sulla carta è avvantaggiata la Fiorentina per domenica ma il Bologna va sempre affrontato con attenzione perché comunque ha buoni giocatori".

La Fiorentina costruisce tanto ma segna poco, era abituata troppo bene con Vlahovic?
"Basta vedere l'album Panini e i gol dei singoli in tutte le stagioni. Accanto a Riva c'era scritto 18-20-20, accanto alla mia figurina 1-2-1. A segnare sono sempre i soliti, o hai l'istinto del gol o non ce l'hai. I gol sono un problema anche di altre squadre, per esempio il Napoli, però se il centrocampo supporta bene l'attacco sono sicuro che arriveranno".

Piatek la convince?
"A Genova ha passato promettere bei momenti e sembrava promettere di più poi al Milan e negli anni successivi si è fermato. Ma a Firenze mi sembra che stia vivendo una seconda giovinezza".

Sarà il derby del restyling visto che Firenze e Bologna sono alle prese con gli stadi da rimodernare?
"Di stadi purtroppo se ne parla sempre anche in altre città come Milano e Roma ma l'importante è che li facciano e dunque per me è il derby di Tommaso, non ci credo se non ci metto il naso - ride- Ho visto qualche foto del nuovo Franchi, è un bel progetto e mi sembra giusto che sorga nella stessa posizione perché rappresenta la storia della città".