N. PONTELLO A RFV, Hamrin un evangelista. Che ricordi

05.02.2024 16:52 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
Fonte: dai nostri inviati Andrea Giannattasio, Luciana Magistrato e Lorenzo Marucci
N. PONTELLO A RFV, Hamrin un evangelista. Che ricordi

Niccolò Pontello, vicepresidente della Fiorentina negli anni Ottanta, è stato intercettato da Radio Firenzeviola all'esterno della camera ardente allestita allo stadio Artemio Franchi. Queste le sue parole: "Per la generazione anni '50 è stato un idolo assoluto, un personaggio straordinario. Ho tantitissimi ricordi di Kurt qui al Franchi, pietre scolpite nel ricordo delle gesta di questo grandissimo giocatore della storia della Fiorentina. Io Julinho non l'ho visto ma anche mio padre che l'aveva visto concordò con me Hamrin l'aveva superato. Che giocatore era l'Uccellino? Quello che provava sempre era il tunnel all'avversario. E quando non riusciva, dal rimpallo prendeva subito il pallone e saltava l'avversario: una dote che ho visto solo in lui. Come recita lo striscione qui al Franchi: "L'erba si abbassava quando passava lui". Era un altro calcio, fisicamente probabilmente oggi avrebbe avuto più difficoltà ma rimarrà in questa nostra grande storia viola per sempre. È tra gli immortali del calcio: Hamrin se ne è andato ma il suo ricordo resterà per sempre, la sua leggenda passerà di padre in figlio. Una generazione intera si innamorò della Fiorentina grazie a lui. Lo definirei quasi un evangelista del calcio proprio perché ha appassionato un popolo intero al calcio. Chissà quanti sono diventati tifosi viola grazie a lui: ha valicato i confini della nostra città e della nostra regione".

L'addio di Hamrin come fu?
"Divise la tifoseria viola, come sempre. Magari con meno enfasi rispetto ad altri addii, ma la tifoseria fu così divisa che due anni dopo, nell'anno dello Scudetto, ricordo benissimo che la Fiorentina perse alla quinta giornata e ci fu una contestazione incredibile rinfacciando la cessione di Hamrin. Poi quella squadra vinse il campionato. Credo che Hamrin rimpiangesse di non essere a Firenze per quella vittoria".

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA