L'EX COSMOS A FV, Vi racconto il presidente Commisso

07.06.2019 13:45 di Giacomo Iacobellis Twitter:    Vedi letture
L'EX COSMOS A FV, Vi racconto il presidente Commisso

Rocco Commisso è il nuovo proprietario della Fiorentina. Nuovi volti, nuove ambizioni, ritrovato entusiasmo in città, con tanta curiosità di scoprire quale sarà la dimensione della Viola made in USA. Per raccontare più da vicino Commisso e il suo staff, FirenzeViola.it ha intervistato in esclusiva proprio chi ha avuto modo di conoscerlo appena salito alla guida dei New York Cosmos, storica società americana acquistata nel 2017 dall'imprenditore calabrese: Davide Lorenzo, esterno d'attacco classe '94 attualmente in forza al Leicester.

Lorenzo, nel 2017 Commisso e Barone erano pronti a puntare su di lei per costruire un nuovo ciclo nei Cosmos. Che ricordo ha di quell'esperienza?
"È vero, stavo per firmare. Quando andai a giocare negli Stati Uniti il signor Commisso aveva appena preso in carica i NY Cosmos insieme a Joe Barone. A portarmi lì fu l'intermediario Nicola Innocentin. Feci un periodo di prova e poi Giovanni Savarese, allora l'allenatore del club, mi propose una soluzione per rimanere nei Cosmos. Io, però, alla fine scelsi di andare a giocarmi le mie chance nei NY Red Bulls in MLS".

Ci racconta quei giorni a stretto contatto con Barone e Commisso? 
"All'inizio del 2017 Commisso era appena arrivato, per i Cosmos era quindi un momento di profondo cambiamento. Si percepiva grande entusiasmo. In questi anni è stato palese a tutti negli States il massimo sforzo della nuova proprietà per ridare entusiasmo ai tifosi e riportare la squadra dove merita".

Che tipo di patron è Rocco Commisso?
"I Cosmos hanno una nomea importante a livello globale e americano, ci hanno giocato tanti campioni come Pelé, Raul, Chinaglia, Senna... quindi è una piazza blasonata. Commisso è uno con le idee chiare: nei suoi investimenti fa sempre il massimo per raggiungere gli obiettivi che si è prefissato. Vorrà senza dubbio riportare in alto anche la Fiorentina come accaduto coi Cosmos, che proprio lui è riuscito a salvare nel 2017. Ne approfitto intanto per fargli un grosso in bocca al lupo per questa nuova avventura".

A quell'epoca lei preferì i New York Red Bulls, ma i contatti con lo staff di Commisso non si sono mai interrotti.
"In quel momento feci la scelta più giusta per me e andai in ritiro coi NY Red Bulls. Però è vero, sono sempre rimasto in contatto con lo staff dei Cosmos e con l’intermediario Innocentin. Adesso sono in Inghilterra e in questi giorni sto ricevendo degli interessamenti importanti da alcune squadre italiane e spagnole. Spero di trovare un nuovo accordo il prima possibile. Mi piacerebbe molto tornare a giocare nel mio Paese, vediamo cosa accadrà...".