GAUTIERI A RFV, Domani l'approccio determinerà la gara

17.01.2024 15:01 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
GAUTIERI A RFV, Domani l'approccio determinerà la gara
FirenzeViola.it

Carmine Gautieri a Radio Firenze Viola

L'allenatore Carmine Gautieri è intervenuto ai microfoni di Radio FirenzeViola nel corso della trasmissione "Viola Amore Mio". Queste le sue parole.

Che idea si è fatto della Supercoppa?
"Questo torneo tra quattro squadre italiane era più giusto che venisse svolto in Italia anche per far seguire le partite ai tifosi in modo più facile e coinvolgente. I tifosi sono tutto nel calcio, abbiamo visto che effetto ha fatto non averli qualche anno fa per diverso tempo. Il calcio italiano è in discesa e ora contano molto di più i soldi. Mentre i tifosi fanno sacrifici per vedere le partite, il movimento in Italia si preoccupa a guadagnare e non si preoccupa di loro, l'importante è non far disinnamorare la gente, meglio guadagnare meno e dare di più all'Italia, facendole giocare nel nostro paese. Spesso in Italia si parla molto dei problemi e poi si fa il contrario di ciò che viene detto".

Cosa si aspetta dalla partita contro il Napoli di domani?
"Ogni partita ha una propria storia ed è diversa dalle sfide di campionato, nel calcio ogni momento può essere decisivo per cambiare. In campo ci saranno giocatori di grande qualità che potranno fare la differenza nel tempo, fondamentale di sicuro sarà l'approccio alla gara che determinerà poi il risultato finale. La Fiorentina ha un vantaggio minimo contro il Napoli, ma entrambe le squadre possono portare a casa un trofeo al di là del quarto posto in campionato che è un obiettivo di tutte le grandi squadre in corsa. La Fiorentina sta dando continuità al suo progetto con la crescita di Italiano e della società per raggiungere l'obiettivo del quarto posto. Invece il Napoli a parte due giocatori è la stessa squadra dell'anno scorso, c'è stato un calo di rendimento dei giocatori e la squadra ha molta confusione in campo, secondo me spesso gli allenatori hanno poche colpe in questi casi".

Si aspettava già altre operazioni nel mercato invernale?
"La Fiorentina ha degli esterni validi e spesso si bocciano troppo presto dei giocatori. La Fiorentina pensa che questi calciatori abbiano delle qualità che ancora non hanno mostrato anche se non si possono aspettare in eterno. E' difficile che un allenatore cambi il suo modulo perché alcuni giocatori non stanno rendendo, per me dovrebbe continuare con il suo modulo predefinito mettendo in campo i giocatori migliori disponibili per il ruolo che serve".

Cosa ne pensa di Barak al Napoli?
"Barak è un giocatore valido, è un giocatore giusto per un organico in difficoltà come quello del Napoli, potrebbe essere un buon sostituto dato che fino ad ora la rosa è stata corta e hanno giocato sempre gli stessi".