FOSCHI A FV, Chiesa vale 50 mln. B? Qualcuno paghi

25.10.2018 20:00 di Redazione FV Twitter:   articolo letto 3274 volte
© foto di Federico Gaetano
FOSCHI A FV, Chiesa vale 50 mln. B? Qualcuno paghi

Rino Foschi, direttore dell'area tecnica nel Palermo ed ex dirigente del Torino, è così intervenuto in esclusiva ai microfoni di Garrisca al Vento!, trasmissione in onda su RMC Sport, realizzata e curata dalla redazione di FirenzeViola.it:

Su inizio campionato: "La Fiorentina sta confermando il grande lavoro che ha fatto la società sui giovani. Tutto è andato bene".

Quale rosa più attrezzata tra viola e granata? "Il Torino sta facendo bene da tanti anni, tra le due squadre c'è un po' di differenza, viola un po' più indietro come lavoro che per i granata iniziato già con ventura. Il Torino ha fatto ottimi mercati perché la Fiornetina ha iniziato a lavorare i giovani da un paio di anni. Ma entrambi hanno fatto un ottimo lavoro".

Valore di Chiesa? Si sta parlando di un giovane che è stato messo in lista due anni fa ed ora è uno dei più bravi. Diventerà ancora più forte ma dipende dal club che richiede Chiesa e dalla sua forza economica. Il suo valore è triplicato rispetto a due anni fa. Il Psg o simile lo pagherei quello che mi chiedono. In Italia Kessie e Gagliardini che io ho avuto a Cesena sono stati pagati molto. Per Chiesa come dirigente chiederei non meno di 40-50 milioni per la prospettiva che ha". 

Valore Belotti? "C'era quella clausola che io non condivido come tutte le clausole di quel tipo, ma per 50-60 milioni andrebbe venduto"

Serie B? Ci aspettiamo il caos totale e siamo nel ridicolo internazionale, la confusione è iniziata in estate e certe decisioni e processi andavano anticipati. Il Palermo aveva chiesto il blocco del campionato per aspettare questa sentenza. Non è giusto, siamo a Natale ed è assurdo pensare che si debba ricominciare tutto adesso. Si è sbagliato all'inizio e si continua a sbagliareora e qualcuno deve pagare. Il Palermo sta alla finestra. Ormai si deve continuare così e qualcuno deve pagare i danni a chi ha subito i danni e il Palermo doveva essere in serie A. Non si può stravolgere il campionato ora e chi ha subito va risarcito"