EX DIFENSORI A FV, NO A CECCHE, SÌ A MILENKOVIC. MA CI SARÀ UNO SCOMPENSO IN DIFESA

Esclusive di Firenzeviola.it
15.11.2018 13:00 di Andrea Giannattasio Twitter:   articolo letto 3420 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
EX DIFENSORI A FV, NO A CECCHE, SÌ A MILENKOVIC. MA CI SARÀ UNO SCOMPENSO IN DIFESA

La notizia dell'infortunio di Pezzella è stata come una doccia gelata su tutto l'ambiente viola, che per la ripresa del campionato contro il Bologna - una gara che la Fiorentina dovrà assolutamente vincere se vuole ancora cullare sogno europei - dovrà fare a meno del suo capitano e centrale di riferimento, a forte rischio anche per la super sfida del primo dicembre contro la Juventus a causa della lesione tra 1° e 2° del bicipite femorale. Che fare adesso? Come sostituire quello che, per rendimento, era stato fino ad oggi uno dei migliori del gruppo di Pioli al punto tale da non essere mai sostituito? Firenzeviola.it ha chiesto un parere a tre grandi ex difensori della recente storia della Fiorentina, Daniele Carnasciali, Lorenzo Amoruso e Aldo Firicano, che hanno dato la loro personale lettura su come dovrà ripresentarsi la difesa viola al Dall'Ara domenica 25:

Daniele Carnasciali: "Io opterei per la soluzione più naturale di tutte, ovvero quella di Milenkovic spostato a fare il centrale. Ceccherini è stato preso come alternativa e il fatto che fino ad oggi non abbia ancora esordito la dice lunga. Pioli conosce bene la squadra che ha a disposizione e se in questi mesi ha adattato il serbo sulla destra vuol dire che ha grande fiducia in lui. Figuriamoci se non ce l'avrà nell'assegnargli il ruolo che fino ad oggi è stato di Pezzella. L'utilizzo di Laurini? E' una scelta obbligata: fisicamente non vale Milenkovic ma è più veloce e potrà dare un po' più apporto in fase offensiva".

Lorenzo Amoruso: "Io sono sempre per cambiare il meno possibile all'interno di una squadra. E questo vale sia per i moduli che per gli equilibri. Ecco perché credo che la scelta più logica sarà quella di spostare Milenkovic centrale e di dare spazio a Laurini sulla destra. La difesa viola funziona bene, ha un suo feeling per cui non sarebbe giusto sconvolgere uomini e ruoli più di tanto. Laurini è un giocatore di ruolo, lo scorso anno ha giocato molto e conosce bene i movimento del reparto per cui non sarà un problema per lui tornare in campo. Ceccherini invece non ha ancora esordito, forse perché non ancora pronto. Mi fido di Pioli, da ex difensore qual era".

Aldo Firicano: "Personalmente non avrei dubbi: sposteri Milenkovic al centro e darei spazio a Laurini o a Diks sulla destra. Certo, non sapendo come sta il francese o lo stesso Ceccherini si fa fatica a dare giudizi adesso. Pioli allena i suoi ragazzi tutti i giorni ed avrà sicuramente più chiare di noi le idee su come sistemare il reparto difensivo in vista del Bologna. Una cosa però è certa: senza Pezzella ci sarà uno scompenso evidente. L'argentino era diventato non solo il leader della squadra ma anche il regista della difesa. Chiunque prenderà il suo posto avrà una responsabilità enorme".