DS GORNIK A FV, ZURKOWSKI È PRONTO: MA ORA ZERO FRETTA

21.06.2019 13:30 di Andrea Giannattasio Twitter:    Vedi letture
DS GORNIK A FV, ZURKOWSKI È PRONTO: MA ORA ZERO FRETTA

In attesa che Daniele Pradè piazzi i primi colpi di mercato per la nuova Fiorentina a stelle e strisce, le attenzioni maggiori dei tifosi viola sono tutte rivolte verso Szymon Zurkowski, mediano polacco impegnato in questi giorni con la Nazionale Under-21 nell'Europeo in Italia ma primo innesto della campagna acquisti. Per parlare di lui e di quello che potrà essere il suo contributo in riva all'Arno, Firenzeviola.it ha contattato Artur Platek, direttore sportivo del Górnik Zabrze che ha curato la cessione di Zurkowski alla Fiorentina nello scorso inverno per una cifra vicina ai 4 milioni di euro.

Platek, innanzi tutto è rimasto impressionato dalle ottime prove di Szymon con la Polonia?
"Zurkowski è da tempo una delle colonne portanti della squadra di Michniewicz per cui non mi stupisce che abbia rubato l'occhio in queste prime due partite dell'Europeo: è un giocatore compatto, fondamentale nell'economia del gioco della squadra. Mi auguro che possa esserlo in breve tempo anche a Firenze".

Cosa significa per Zurkowski il trasferimento alla Fiorentina a soli 22 anni?
"Un passo importante, che a mio avviso gli permetterà nel giro di due, massimo tre stagioni di diventare uno dei calciatori più importanti della Polonia. Nell'ultima annata con il Gornik ha già fatto importanti progressi e per il suo futuro confrontarsi con l'Italia può essere la svolta decisiva per la carriera".

Crede che sia già pronto per la Serie A o dovrà fare i conti con un periodo di adattamento?
"Adesso deve solo pensare a migliorare nella velocità e nella tecnica, non deve avere l'assillo di giocare. Zurkowski è già dotato di una buona tecnica ma il primo anno in A potrebbe non essere facile per lui, com'è normale che sia del resto".

Dov'è che a suo avviso deve crescere maggiormente?
"Nell'impostazione tattica: sappiamo bene che il calcio italiano è nettamente diverso da quello polacco. Fisicamente è pronto, non c'è che dire: ma l'errore più grave sarebbe quello di mettergli pressione. Deve lavorare step by step".