D.S. EMPOLI A FV, VECINO? HA TUTTO PER EMERGERE. I VIOLA...

Esclusiva di Firenzeviola.it
25.11.2014 17:02 di Giacomo Iacobellis Twitter:    vedi letture
D.S. EMPOLI A FV, VECINO? HA TUTTO PER EMERGERE. I VIOLA...
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Uno dei principali protagonisti della dodicesima giornata di Serie A è stato sicuramente Matias Vecino, centrocampista classe 1991 che la Fiorentina ha mandato a farsi le ossa a Empoli nell'estate scorsa. Dopo aver collezionato 6 presenze in campionato e una in Coppa Italia con la squadra di Montella nella passata stagione, l'uruguaiano ha trovato in maglia azzura la sua dimensione ideale, diventando uno dei punti fermi della formazione di mister Sarri e trovando proprio ieri nella trasferta di Parma il suo primo centro in Serie A. Per commentare il momento positivo di Vecino, Firenzeviola.it ha contattato in esclusiva il direttore sportivo dell'Empoli Marcello Carli, che si è così espresso:

Carli, Vecino gioca bene e da ieri ha pure cominciato a segnare: siete soddisfatti del suo rendimento?
“Assolutamente sì. Siamo straconvinti dell'acquisto che abbiamo fatto in estate. Matias è un ragazzo umile che ha tanta voglia di lavorare e non si tira mai indietro. Ha il desiderio di crescere e sono sicuro che abbia ancora importanti margini di miglioramento davanti a sé. Non è infatti solamente un buon giocatore, ma è anche un uomo su cui fare affidamento e dotato di un ottimo carattere”.

In Uruguay Vecino veniva schierato come trequartista, ma sia a Firenze che a Empoli il suo ruolo è diventato quello di mezzala. In quale posizione pensa che possa esprimere al meglio le sue qualità?
“Vecino secondo me è un interno di centrocampo. E' abile in entrambe le fasi di gioco e vanta una discreta base tecnica. Per me il suo ruolo è quello. Per lui così come per l'Empoli, la strada è ancora lunga, ma penso che Matias abbia le caratteristiche fisiche, tecniche e caratteriali per emergere e diventare un calciatore importante del nostro campionato”.

Avete già iniziato a parlare con la Fiorentina del futuro dell'uruguaiano?
“Ancora no. Coi viola valuteremo a fine anno. Matias è un giocatore di proprietà della Fiorentina e saranno i viola a fare le proprie scelte al termine della stagione. Se reputeranno che il ragazzo avrà bisogno di un altro anno a Empoli per completare la sua maturazione, noi non ci tireremo indietro, ma queste sono cose che valuteremo solamente più in là col tempo. L'importante è che lui sia sereno e che continui così. Sono certo che il gol realizzato col Parma gli darà ulteriore voglia di venire al campo ad allenarsi per continuare a crescere e migliorare”.

Visti gli ottimi rapporti che legano Empoli e Fiorentina, proverete a bussare alla porta gigliata per qualche altro giocatore già nel prossimo mercato di gennaio?
“Sinceramente la vedo difficile. Non credo che ci saranno operazioni di mercato tra noi e la Fiorentina a gennaio, semmai più avanti. Il calciatore viola che seguivamo, volevamo e ci serviva era Matias”.