COIS A FV, Champions? Solo un sogno. Veretout...

Esclusiva di FirenzeViola.it
26.12.2018 09:00 di Giacomo A. Galassi Twitter:   articolo letto 2683 volte
© foto di Andrea Pasquinucci
COIS A FV, Champions? Solo un sogno. Veretout...

"Quello che mancava alla Fiorentina erano solo i risultati, perché le prestazioni se si esclude Sassuolo, dove i viola non mi sono piaciuti, per il resto la squadra di Pioli ha spesso meritato più di quanto raccolto". A dirlo in esclusiva per FirenzeViola.it è Sandro Cois, indimenticato ex centrocampista della Fiorentina.

Quindi a quali obiettivi può puntare? 
"Lo dico da inizio stagione, secondo me questa Fiorentina deve raggiungere l'Europa League o quantomeno lottare per arrivarci. Le vittorie contro Empoli e Milan, anche se rimaneggiato, hanno ridato slancio ad una classifica che adesso permette di stare più tranquilli".

E come vede chi parla di Champions League per questa squadra?
"Mi pare che possa essere semplicemente considerato un sogno ora come ora. Certo che questa squadra è giovane, e se riuscirà a trovare sicurezza e continuità tutto può succedere. Pioli e i suoi ragazzi stanno compiendo un percorso per diventare una squadra determinata e matura, tutto starà a quando lo diventeranno".

Oggi c'è la gara contro il Parma...
"Nessuna partita è semplice in Serie A, Frosinone insegna. Però la Fiorentina è certamente superiore in questo momento al Parma, quindi la vedo favorita al Franchi".

Ultime questioni relative al centrocampo della Fiorentina, cosa ne pensa? 
"Di Veretout c'è da dire che è l'unico nella rosa di Pioli in grado di svolgere il ruolo di regista fornendo prestazioni di livello. Edimilson potrebbe fare il regista basso ma farebbe mancare qualcosa sia in termini di impostazione che di filtro al centro del campo. Il francese manca un po' nel ruolo di mezzala se si considera l'anno scorso, ma quella attuale è la miglior soluzione per Pioli".

Con un Benassi che è in formato cannoniere...
"L'ex Torino sta facendo una grande stagione, soprattutto dal punto di vista realizzativo. Io credo tra l'altro che possa crescere ancora: è giovane e può migliorare su molti aspetti del gioco. Deve solo continuare così".