CHIESA A FV, Diamo i voti all'attacco viola 2010

26.12.2010 14:01 di Enrico Mocenni   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
CHIESA A FV, Diamo i voti all'attacco viola 2010

Al termine di un 2010 deludente per la Fiorentina, Firenzeviola.it ha contattato in esclusiva l'ex attaccante viola Enrico Chiesa per fare un bilancio complessivo dell'annata viola con tanto di valutazione scolastica di tutto il reparto offensivo della squadra, partendo da Gilardino e Mutu passando per Jovetic fino ad arrivare alle nuove promesse gigliate Ljajic e Babacar.

Chiesa, come si può riassumere l'annata della Fiorentina nel 2010?

"E' stata un'annata complessivamente difficile. Vissuta tra gli alti della Champions e i bassi del campionato. Se si pensa poi che il 2010 è cominciato coinciso con l'uscita dall'Europa ad opera del Bayern e alcuni torti arbitrali scandalosi e il resto del campionato è andato ancora peggio mi viene difficile esprimere un parere positivo sul 2010 viola. Le attenuanti ci sono e non sono poche. A partire dalla squalifica di Mutu per doping fino all'addio di Prandelli e l'arrivo di Mihajlovic alla guida della squadra la stagione successiva. In questa stagione poi sono arrivati tanti infortuni e quasi tutti a giocatori fondamentali per la squadra".

Cosa ti aspetti per il prossimo anno?

"Mi aspetto una reazione forte da parte di tutta la Fiorentina, da Mihajlovic ai giocatori fino alla società".

Credi che possa arrivare qualcosa dal mercato di gennaio?

"Questo non lo saprei dire. Credo però che sarà fondamentale recuperare tutti gli indisponibili il più presto possibile. La Fiorentina sotto questo aspetto è stata penalizzata almeno quanto lo è stata l'Inter. Una volta che i vari Montolivo, Gilardino e lo stesso Jovetic ritroveranno il campo, penso che la Viola tornerà protagonista in campionato. Nel mercato di gennaio comunque la Fiorentina cercherà di trovare qualche rinforzo di contorno senza fare spese folli".

Come valuti la questione legata alla possibile cessione di Adrian Mutu?

"Se dovesse arrivare un'offerta irrinunciabile ci si potrebbe anche pensare. Onestamente però non credo che il giocatore abbia intenzione di lasciare Firenze, specie dopo un'assenza così lunga dal campo".

Che valutazione possiamo dare alla Fiorentina 2010?

"Fino all'inizio dell'anno la stagione era da otto in pagella, ma la caduta libera avuta dalla squadra dopo l'eliminazione dalla Champions fa calare la valutazione fino all'insufficienza. Quest'anno invece, considerato il cambio di allenatore, la Fiorentina merita un sei sperando che con il tempo possa migliorare".

Infine valutiamo gli attaccanti viola uno ad uno...

MUTU- Quasi sempre assente e rientrato da troppo poco tempo per dare una valutazione. S.V.
GILARDINO- Ha giocato quasi tutte le partite sacrifcandosi molto per la squadra, ma senza grandi acuti personali. Se a questo aggiungiamo anche il peso sulle gambe del Mondiale, il voto non può che essere pienamente sufficiente. 6
JOVETIC
- A tutti gli effetti l'uomo della Champions. Devastante su tutti i fronti d'attacco e divenuto fondamentale per la Fiorentina nonostante i ventuno anni. Il pesante infortunio di agosto ne ha bloccato l'ascesa e con lui quello della squadra. 7-8
LJAJIC
- Mette l'anima in campo a dispetto dei suoi diciannove anni. In prospettiva potrà diventare sicuramente un giocatore importante per la Fiorentina del futuro. 7
BABACAR
- Un giovanissimo che ha dimostrato di avere già i numeri del grande attaccante. Potrà e dovrà crescere ancora anche dal punto di vista della concentrazione, ma se il potenziale visto fino ad ora subirà una crescita costante diventerà senza dubbio una realtà della prossima Fiorentina. 7