CHIARUGI A FV, LA PERSONALITÀ È TORNATA! BENE VLAHOVIC MA NON SOLO PER I GOL. CUTRONE...

24.12.2020 15:00 di Niccolò Santi Twitter:    Vedi letture
CHIARUGI A FV, LA PERSONALITÀ È TORNATA! BENE VLAHOVIC MA NON SOLO PER I GOL. CUTRONE...
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

L'ex attaccante della Fiorentina, Luciano Chiarugi, è intervenuto in esclusiva a FirenzeViola.it per commentare il momento della squadra allenata da Cesare Prandelli.

Chiarugi, cosa le è piaciuto di più della vittoria contro la Juventus?
"La determinazione e la voglia di scendere in campo, come poi si era vista nelle ultime due partite. Quindi quella personalità che era venuta a mancare".

Il 'momentaccio' volge finalmente al termine?
"Intanto ci godiamo la bellissima vittoria con la Juve e soprattutto respiriamo a fronte di una classifica che ci ha preoccupato finora. Speriamo piuttosto di non rilassarci dopo aver battuto una grande squadra".

E' fiducioso che Prandelli possa far rialzare la testa a questa Viola?
"Auspicavo che riuscisse a portarci a prestazioni come quella di martedì e credo che in queste ultime tre partite si siano visti degli effettivi passi in avanti. Contro il Sassuolo, che si trova in quella zona della classifica per merito, i viola hanno fatto una partita di buon livello, poi col Verona di Juric, squadra tosta, mi sembra che per 50 minuti la Fiorentina abbia avuto il predominio del gioco. Prandelli ha trasmesso fiducia".

Vlahovic comincia a beneficiare della fiducia del tecnico?
"Sono sempre stato un suo estimatore: è giovane e può fare degli errori, ma quando uno si allena con determinazione bisogna saperlo aspettare. I gol, tra l'altro c'entrano fino a un certo punto, perché ha dimostrato d'essere prima di tutto in grande forma e insieme a Ribery sta facendo grandi cose. Mi viene in mente Ribery perché quando tira fuori le sue giocate, tutta squadra lo segue". 

La Fiorentina può dunque dirsi Ribery-dipendente?
"Non tanto in quel senso, intendevo dire che la squadra irrobustisce la propria fiducia vedendo la forza e le giocate del francese. Questo nonostante l'età, anche perché quando gioca non la dimostra".

Che ne pensa delle varie esclusioni di Cutrone? 
"Non lo capisco. Prandelli ha la capacità di costruire un qualcosa in più nei giocatori rispetto a ciò che hanno dato finora, dunque quando dice che Vlahovic si impegna alla morte mi viene da dargli solo fiducia. Magari gli altri non gli danno queste certezze. Poi c'è Kouame...".

Dell'ex Genoa che opinione ha?
"Sinceramente non lo so definire, mi sembra spaesato e senza grinta".

Servirà comunque qualche rinforzo a gennaio?
"Sì, mi augurerei per la Fiorentina, la società e i tifosi che si riuscisse a fare qualche cambio interessante. Sarebbe opportuno".