CASINI A FV, Pessina-ACF? Non riguarda CS

09.09.2020 16:15 di Luciana Magistrato   Vedi letture
CASINI A FV, Pessina-ACF? Non riguarda CS

Tra problemi con la Soprintendenza e quelli sollevati dalla Procura per la presenza di rifiuti nell'area dei lavori, il nuovo Centro Sportivo che sorgerà a Bagno a Ripoli sembra sempre borderline ma stavolta il sindaco Francesco Casini è fiducioso, come conferma a Firenzeviola: "La prossima settimana si chiuderanno i tavoli tecnici così da prevedere entro il mese la Conferenza dei Servizi slittata a luglio. Anzi io spero sia indetta verso il 21-22 così da poter convocare entro mnetà ottobre il Consiglio Comunale per approvare la variante urbanistica necessaria poi per concedere il permesso a costruire. E' necessario un mese da board ma diciamo che entro Natale Commisso avrà il permesso".

Ma l'inchiesta non inficia l'iter? "Mi risulta che riguarda un'area molto circoscritta, una piccola zona e che non si tratti di rifiuti tossici o delicati. La procura sta giustamente verificando la provenienza ma non credo comporti un ostacolo alla tempistica dell'iter".

I rapporti tesi con la Soprintendenza teme che possano ripercuotersi sul centro sportivo? "No perché non c'è nessun tipo di connessione con i problemi del Franchi e sono sicuro che ci sia corettezza nel giudizio. Da una parte infatti si parla di rispetto del paesaggio, dall'altra si tratta di beni culturali perciò è un procedimento differente. Sono sicuro che per quanto riguarda il centro sportivo siamo al 90' come amo ripetere, alle scadenze per dare finalmente al territorio e ai tifosi questo primo regalo da parte della nuova proprietà".

Avete già un appuntamento in programma? "Non ancora ma spero che ci sia l'occasione per un pranzo e per conoscere ancora di più Bagno a Ripoli. So che il presidente sarà molto impegnato tra le varie vicende della Fiorentina, compreso il calciomercato ma spero proprio che ci vedremo anche per stare un po' insieme".

Oggi a Bagno a Ripoli riaprivano le scuole, come è andata? "Ne abbiamo riaperte una parte, circa il 60 per cento intanto e tutte senza problemi. Sono soddisfatto, in attesa delle altre come era possibile fare".