BERTONI A FV: "N. GONZALEZ IN NAZIONALE MEGLIO DI MESSI. ANTOGNONI VIA? SAREBBE MEGLIO PARLARGLI CHIARO"

18.06.2021 21:00 di Luciana Magistrato   vedi letture
BERTONI A FV: "N. GONZALEZ IN NAZIONALE MEGLIO DI MESSI. ANTOGNONI VIA? SAREBBE MEGLIO PARLARGLI CHIARO"
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

"Nico Gonzalez è un buon acquisto, dopo che era andato via dall'Argentina non lo avevo seguito molto ma l'ho ritrovato in Nazionale come uno dei migliori - A benedire l'operazione della Fiorentina praticamente andata in porto è l'ex viola Daniel Bertoni, l'indimenticato Puntero, direttamente dall'Argentina  in esclusiva a Firenzeviola.it- Con la Seleccion sta facendo bene anche se non so se stanotte (l'Argentina affronta l'Uruguay in Copa America, ndr) giocherà perché il ct mischia sempre le carte, ma da quando è in Nazionale ha giocato sempre bene ed ha anche segnato un paio di gol alle Qualificazioni mondiali"

Può fare bene in Italia?
"Torna bene e si trova sempre nella posizione giusta per il gol anche se segna forse poco ma credo che possa migliorare ancora molto. In Italia poi il calcio è cambiato, ai miei tempi era più diffiicle segnare perché ogni gara era una battaglia e una finale, si giocava uomo contro uomo e solo se lo saltavi avevi probabilità di segnare. Dovrà adattarsi al calcio italiano ma anche Quarta ha dovuto farlo e mi sembra che poi abbia fatto bene nella Fiorentina".

Vale 27 milioni?
"Secondo me sì perché in Nazionale ha fatto meglio di Messi o comunque è stato più determinante perciò il prezzo si è alzato".

Nell'Argentina ci sono anche Quarta e Pezzella, che pensa di loro: "Quarta non sta giocando benissimo ora e forse stasera giocherà Romero che invece sta meglio. Pezzella invece parte sempre dalla panchina perché è una buona riserva per la Nazionale. Nella Fiorentina spero che resti solo se è convinto e lo fa volentieri, altrimenti no".

Di Burdisso nello staff di Pradè cosa pensa?
"Mi sembra una persona seria e che vede bene il calcio, al Boca da direttore sportivo ha fatto bene anche se è andato via presto perché era cambiata dirigenza".

Le dispiacerebbe se Antognoni lasciasse la Fiorentina?
"Certo perché è una bandiera, chi le decide queste cose ha mai vinto qualcosa? Visto il suo attaccamento alla maglia e alla città non me ne priverei mai ed è amatissimo dalla piazza, che succede se le cose dovessero andare male? Spostato al settore giovanile? Per me sarebbe il miglior lavoro scoprire giovani ma non se viene fatto fare per un ridimensionamento e un allontanamento dalla prima squadra. Se non hanno più bisogno di lui, farebbero meglio a parlargli chiaro, sono sicuro apprezzerebbe di più".

Che idea si è fatto del divorzio da Gattuso?
"La vedo come una vergogna, una macchia, indipendentemente dalle motivazioni. Non fa una bella figura per Mendes che porta via allenatore e giocatori che voleva prendere né per una società come la Fiorentina. La vicenda Gattuso è finita infatti su tutte le pagine dei media sudamericani e non è una bella cosa. Per me poi dovevano farlo venire a Firenze solo dopo depositato il contratto, così si è trasformata in una trappola".