AVRAMOV A FV, LAFONT? ECCO COME MIGLIORARE. IO E LUPO...

Esclusiva di Firenzeviola.it
11.12.2018 16:00 di Luciana Magistrato   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
AVRAMOV A FV, LAFONT? ECCO COME MIGLIORARE. IO E LUPO...

Nell'ultima partita, tra gli errori della Fiorentina a Reggio Emilia ci sono stati anche quelli del portiere Alban Lafont che alterna ottime parate a qualche giornata no. Peccati di gioventù che fanno parte del processo di crescita, come li definisce in esclusiva a Firenzeviola.it anche l'ex portiere viola Vlada Avramov, che, appesi i guantoni al chiodo, ha iniziato la sua carriera di preparatore dei portieri: "Lafont è molto giovane, ha 19 anni ed ha la responsabilità di essere titolare di una squadra importante come la Fiorentina, perciò è normale che ci siano alti e bassi nel suo percorso, ma vedo in lui tante componenti positive. Innanzi tutto ho visto che in campo ha una grande personalità che per un portiere è molto importante, strutturalmente è un portiere vero e copre bene la porta. Lo vedo veloce anche nell'andare a terra".

Ma commette qualche errore nelle respinte, dove deve lavorare?
"Uscendo sul campo prima per lavorare a lungo sulle uscite e con i piedi, come faceva fare Vincenzo Di Palma a me e a Lupatelli ed ora lo ringrazio, per me è stato un maestro e resta il mio mentore. Ma credo che il preparatore della Fiorentina non abbia bisogno dei miei consigli e saprà farlo crescere e migliorare dove serve. L'importante è lavorarci insomma perché essendo un ragazzo  può e deve crescere.

Cosa manca a questa Fiorentina?
"Ti dico cosa serve, la pazienza ma sono sicuro che in questo momento delicato usciranno fuori i giocatori veri e mi sembra che si sia visto anche nella gara con il Sassuolo".

Cosa pensa del ritorno in serie A di Prandelli, che lei ha avuto come allenatore e con il quale ha collaborato negli Emirati?
"Sono molto contento per lui e per lo staff. È il miglior allenatore che ho avuto nella mia carriera ed è una grande persona per me. Sono sicuro che farà bene".