ANDERSINHO A RFV: "PER CABRAL ULTIMA CHIAMATA. IGOR? TEMPO AL TEMPO. DODO..."

18.10.2022 13:30 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
ANDERSINHO A RFV: "PER CABRAL ULTIMA CHIAMATA. IGOR? TEMPO AL TEMPO. DODO..."

Anderinho Marques, noto giornalista brasiliano, è intervenuto ai microfoni di Radio FirenzeViola per parlare dei brasiliani viola, a cominciare da Igor: "Secondo me avrà qualche difficoltà che non conosciamo, sono cose sue private magari... Oppure problemini fisici. Lo scorso anno per me è stato una grande sorpresa, diamo tempo al tempo: il difensore ha la vita un po' pericolosa, un giorno è il numero uno, un altro il "cattivo" della squadra. Ogni partita ha una storia a sé, può darsi si sia anche innervosito a volte, ma non c'è una spiegazione precisa. Le giornate storte ci sono".

Quanto ci vorrà per vedere Dodo in forma?
"E' un ottimo giocatore, se riesce a tornare al 100%, e sono sicuro che Piero Campo riuscirà a farglielo fare, potrebbe aiutare molto la Fiorentina. Credo potrà dire la sua molto bene. Lo preferirei un pelino più avanzato perché più forte, ma come per Igor sono certo che Italiano sia bravo a insegnare a far imparare. Non farà rimpiangere Odriozola".

E' prematuro dire che Cabral è stato bocciato?
"No, bocciato no, ma è il solito discorso: dipende da lui. Se riesce a convincere Italiano che può fare di più, allora ok. Certi brasiliani capiscono subito la tattica dell'allenatore, altri faticano un po'. Questa stagione è l'ultima chiamata per lui: se non riesce a esprimere il suo calcio c'è qualcosa che non va. A fine campionato si faranno i conti. Tanti brasiliani non fanno vedere in allenamento ciò che il tecnico vuole vedere in campo. Invece in Italia devi dare il massimo anche in allenamento, cosa che deve fare anche lui: chi me l'ha detto è molto vicino alla Fiorentina".

Pedro sta facendo bene al Flamengo?
"E' stato lo sbaglio più grande della Fiorentina degli ultimi dieci anni. Non è stato aspettato, per me può diventare protagonista anche in Nazionale. Adesso è la riserva di Richarlison  che però adesso si è infortunato - tornerà tra dieci giorni - e il ct Tite parla molto bene di Pedro. Se la Fiorentina avesse aspettato un annetto erano altri 70-80 milioni incassati. Vlahovic è entrato dopo che è andato via Pedro... Fosse stato atteso sarebbe stato uno dei grandi europei. Se non avesse avuto quel problema al ginocchio sarebbe stato al Real".

Qualche viola può sperare nel mondiale?
"No, la lista ormai è chiusa. L'unico posto libero è in difesa, forse ci vanno Bremer o Ibanez, poi magari un attaccante e un centrocampo. Ma per i giocatori viola purtroppo non c'è posto".