EX VIOLA, Liverani: “Cagliari? Competitivi sino a fine”

27.06.2022 17:44 di Redazione FV Twitter:    vedi letture
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA
© foto di ANSA

(ANSA) - CAGLIARI, 27 GIU - Il Cagliari riparte da un suo ex giocatore della Primavera, Fabio Liverani. E le prime parole del nuovo mister rassicurano i tifosi: "Giocheremo per essere competitivi dalla prima giornata all'ultima - ha detto stamani nella conferenza stampa di presentazione -. Andiamo ad affrontare un campionato di serie B con almeno altre sette squadre, tra retrocesse, grandi piazze e sorprese, che vogliono essere competitive come noi. Posso garantire che sarà una squadra che scenderà in campo per vincere tutte le partite. Poi arriveranno anche i pareggi e le sconfitte, ma lo spirito deve essere quello". Il 3 luglio inizia il ritiro. E il Cagliari deve definire ancora molte operazioni in entrata e in uscita: "Le logiche del mercato aperto le conosciamo - ha detto Liverani - ma è chiaro che puntiamo ad avere una rosa chiusa nel più breve tempo possibile. Giusto anche separarsi da chi deve seguire altre strade, sarebbe controproducente trattenere qualcuno controvoglia. Chi rimane deve trasmettere l'entusiasmo a chi arriva, già di per sé motivato per l'inizio di un nuovo capitolo. Ci vuole ottimismo, dobbiamo essere bravi a crearci un'identità con fame di vincere. Ora non dobbiamo aspettarci che i tifosi ci trascinino, ma dobbiamo essere noi a trascinare loro. E questo si può fare con i risultati. Chi arriva qui deve sapere che non è in transito perché il Cagliari non ha nulla da invidiare ad altre realtà". Liverani garantisce qualità: "Stiamo cercando giocatori con certe caratteristiche insieme alla società. Do anch'io le mie indicazioni. Mi piace una squadra che possa anche costruire dal basso e che possa controllare il gioco, anche se poi ci sono pure gli altri che lo vogliono fare e spesso è difficile essere padroni del campo per tutta la partita. Certo cerchiamo giocatori adatti al mio modo di vedere il calcio. Giocatori di qualità, certo. Io parto dai 4 dietro e tre centrocampisti". (ANSA).