MOROZS, Viola avevano già vinto a fine 1° tempo

03.11.2022 19:35 di Pietro Lazzerini Twitter:    vedi letture
Fonte: Dall'inviato a Riga
MOROZS, Viola avevano già vinto a fine 1° tempo
FirenzeViola.it

Viktor Morozs, allenatore dell'RFS Riga, ha parlato in conferenza al termine della sconfitta per 3-0 subita in casa contro la Fiorentina nell'ultima giornata dei gironi di Conference League: 

Come è andata la partita?
"L'avversario è riuscito a giocare in modo molto veloce. Poi l'infortunio di Dubra non ci ha aiutato perché il primo gol è arrivato nella sua zona. Ci siamo detti che volevamo avere delle opportunità di cambiare il gioco nella ripresa, però i due gol alla fine del primo tempo hanno cambiato tutto. Sfortunatamente per noi era finita già a fine primo tempo. Nella ripresa abbiamo cercato di giocare meglio e ci siamo riusciti ma non è bastato visto che avevamo subito già tre gol e poi abbiamo anche preso un palo, la quinta volta nei gironi e questo non ci ha aiutato. Siamo stati un po' sfortunati". 

Come sta Dubra?
"Non la vedo bene. Per me la sua stagione è finita. Ci vorranno almeno due o tre mesi per riprendersi. La stagione in Lettonia finisce in autunno e per questo ha terminato la stagione in anticipo". 

Come avete preso questi tre gol?
"Nel calcio vince quasi sempre la squadra che fa meno errori, però in attacco si deve fare il massimo per far sbagliare l'avversario e due dei tre gol presi sono arrivati per errori nostri. Quando il risultato era ancora 1-0, la partita era aperta, ma poi su un calcio d'angolo abbiamo preso il 2-0 e non eravamo concentrati. Abbiamo preso un gol un minuto dopo che avremmo potuto pareggiare". 

Come avete deciso le posizioni dei difensori visto che ha schierato tanti mancini?
"Abbiamo dato la priorità ad avere un difensore centrale forte perché sappiamo che la Fiorentina gioca spesso in profondità ed era importante avere un giocatore in zona. Poi dipende dalle capacità dei giocatori e il cambio che abbiamo dovuto fare ha cambiato la partita". 

Secondo lei come avete giocato in Conference?
"Dobbiamo investire un po' di tempo per analizzare quanto abbiamo fatto in queste sei partite ma è un'esperienza molto più positiva che negativa. Abbiamo provato a giocare al miglior livello possibile e a vole ne siamo stati capaci. Guardiamo con molta positività questa esperienza e anche i nostri giocatori ne hanno giovato, ci ha aiutato tanto a svilupparci come squadra ma anche per i giocatori che vogliono continuare a giocare in questo livello. Non faccio nomi ma ci sono giocatori che adesso sono più forti del livello del campionato lettone e questo ci fa piacere". 

Nel primo tempo avete avuto anche l'occasione per pareggiare.
"Dopo la nostra occasione la Fiorentina si è svegliata ancora di più, ma hanno fatto il 2-0 su calcio d'angolo non perché c'era pressione. Analizzeremo al meglio anche quell'occasione". 

Ha notato dei progressi?
"Sì certo, abbiamo notato che contro le squadre forti abbiamo dei progressi. Questo torneo ci ha aiutato a cominciare a credere in quello che possiamo fare e lo prendiamo come ispirazione in vista del futuro". 

Cosa pensa della Fiorentina?
"La Fiorentina non ha ancora mostrato il suo miglior calcio ed è stata anche sfortunata in alcune gare. E' stata la squadra più forte del gruppo e penso che dimostrerà il proprio valore anche nel resto della competizione".