VENTURATO, Viola squadra di valore. Dovremo...

02.12.2019 18:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
VENTURATO, Viola squadra di valore. Dovremo...

Roberto Venturato, allenatore del Cittadella, ha parlato così alla vigilia della partita di Coppa Italia contro la Fiorentina. Queste le sue dichiarazioni.

Come sta la squadra a livello fisico e mentale?
"Sta bene dal punto di vista generale. Oggi c'è stato un diluvio per quasi due ore, ma siamo riusciti comunque a fare qualcosa per la gara di domani. Grandi cose non lo abbiamo fatto, ieri abbiamo lavorato bene con chi non aveva giocato, ma oggi alcune cose non siamo riusciti a farle perché c'era veramente tanta acqua. Dal punto di vista fisico stanno bene tutti".

Com'è il centro sportivo di Coverciano?
"C'ero stato tante volte... È un centro importante dove si può allenare bene con tante strutture e tante cose che ci hanno permesso di preparare al meglio la partita".

Che partita sarà quella di domani sera?
"Quando si gioca una gara così rimane sempre una partita molto importante e c'è la voglia di provare ad andare a giocarcela. Da qui al 29 dicembre avremo tante sfide ravvicinate quindi sicuramente non sarà semplice, ma dobbiamo abituarci e maturare consapevolezza che il calcio è fatto anche di queste cose qui se si vuole giocare ad alti livelli: sarà un'esperienza importante contro una squadra di Serie A importante dove se riuscissimo a fare risultato sarebbe qualcosa di straordinario. Quando si gioca contro squadre di Serie A bisogna fare prestazioni straordinarie, ma ci proveremo".

La Fiorentina capita nel suo momento peggiore?
"Su queste cose preferisco non parlare. I viola sono una squadra di valore in assoluto. Domani dobbiamo viverla pensando alla nostra identità e cercando di fare calcio anche contro una squadra importante come la Fiorentina sapendo che sarà difficile".

Potrebbe essere un vantaggio giocare con la mente sgombra?
"Quando si gioca una partita da dentro o fuori come questa penso che la mente sia impegnata per entrambe le formazioni perché vale molto per la Fiorentina e vale molto anche per noi. Cercheremo di vivere bene la partita, ma passare questo turno sarebbe una cosa molto importante. Dobbiamo pensare solo a noi stessi".

Come si azzera il gap tecnico?
"Serve una prestazione di alto livello sotto il punto di vista dell'attenzione, della concentrazione. A livello individuale e collettivo soprattutto".

Avete parlato del precedente in Coppa Italia contro i viola al Franchi?
"No, no. È già successo in altre occasione ch eil Cittadella è arrivato a giocare partite importanti contro squadre più blasonate, è una cosa a cui ci piacerebbe abituarsi".

Indizi di formazione?
"Credo che sia giusto mantenere la giusta attenzione da parte di tutti. Non voglio dire niente".