UNA PEDINA PESANTE SIA PER IL PRESENTE CHE PER IL FUTURO

14.08.2019 20:00 di Dimitri Conti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
UNA PEDINA PESANTE SIA PER IL PRESENTE CHE PER IL FUTURO

C'è un giocatore in grado, in questo particolare momento di mercato, di smuovere gli equilibri interni in seno alle trattative che riguardano la Fiorentina. Si tratta dell'attaccante Giovanni Simeone, la cui presenza nella rosa della Fiorentina che giocherà la prossima stagione di Serie A è ancora palesemente tutt'altro che certa. Infatti, nonostante abbia pure ritrovato di recente la via del gol, siglando la quarta ed ultima rete viola nell'amichevole di domenica scorsa contro il Galatasaray dell'Imperatore Terim, il centravanti figlio d'arte è comunque ancora fuori dai piani tecnici di Montella. O meglio: l'allenatore non ha intenzione di concedergli il minutaggio da titolare assoluto che avrebbe in mente il classe '95.

E quindi quale può essere la soluzione? Ad una prima occhiata, due sono adesso le strade percorribili dalla Fiorentina: riuscire a vendere il Cholito, o altrimenti provare a rigenerarlo nel ruolo, costi quel che costi. Entrambe irte di difficoltà. La prima, ad oggi, sembra più difficile a livello concettuale: le squadre al quale il profilo di Simeone non dispiacerebbe ci sono, ma è altrettanto difficile che le realtà di cui si è parlato negli scorsi giorni (in primis soprattutto Hellas Verona e Cagliari, ndr) riescano ad offrire le condizioni economiche che vanno cercando sia la Fiorentina che il calciatore stesso. Anche la seconda è altrettanto complessa, dato che il feeling tra l'attaccante e il tecnico non sembra essere mai scattato realmente. Quella che porta il volto di Gio Simeone è una pedina pesante nel presente, ma soprattutto nel futuro, viola.