SVOLTA MENTALE

20.11.2020 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    Vedi letture
© foto di Cambi Niccolo
SVOLTA MENTALE

Tornare in campo, tornare a giocare e soprattutto cominciare a farsi un'idea precisa della cura Prandelli bis. In mezzo a discussioni e opinioni che si accavallano sulle recenti dichiarazioni di Commisso c'è una squadra che non ha avuto troppo tempo per prepararsi alla ripresa del campionato, di certo per i sei nazionali si preannunciano straordinari oltre che tamponi, in attesa di capire su quale modulo deciderà di appoggiarsi l'allenatore. In uno scenario del genere il tentativo di recupero di Pezzella suona come una buona notizia al pari del rientro in gruppo di Callejon per il quale servirà comunque pazientare ancora. 

Ritrovare il capitano da qui alle prossime sfide rappresenterebbe un valore aggiunto oltre a una guida tecnica che certamente cercherà altre varianti di gioco, un riferimento non solo per il reparto difensivo ma per tutto il gruppo. E d'altronde è anche e soprattutto dalla personalità che avrà bisogno di ripartire Prandelli, individuandola nei singoli da mandare in campo e facendo in modo che possa sopperire a qualche difetto mostrato di recente. 

Il lavoro psicologico di ricostruzione deve in altri termini passare anche da una leadership interna diversa, non più esclusivamente inerente alla sfera di Ribery ma possibilmente anche ad altri elementi in grando di sostenere la squadra nei momenti più difficili. Prandelli si augura di poter presto concentrarsi esclusivamente su movimenti, schemi e tattica ma è chiaro che il cambio di panchina dovrà innanzi tutto rendere più reattiva e incisiva la testa di ogni calciatore.