SKYBOX, PARTERRE O TRIBUNA? MONTELLA SCEGLIE LA SUA POSTAZIONE PER DOMENICA

23.05.2019 14:00 di Andrea Giannattasio Twitter:    Vedi letture
SKYBOX, PARTERRE O TRIBUNA? MONTELLA SCEGLIE LA SUA POSTAZIONE PER DOMENICA

Prima di quella sfida con la Lazio nel febbraio 2014, Vincenzo Montella (forse più per scaramanzia che per reale convinzione) dichiarò che le partite è più interessante seguirle dall’alto che dalla panchina. Morale della favola: lo Skybox in cui dalla tribuna (assieme al figlio Alessio e all’allora ds Pradè) seguì la sua Fiorentina non gli portò più di tanto fortuna. Né a lui né al suo vice Daniele Russo, abbattuto dalla semirovesciata di Cana ai piedi di una curva Fiesole deserta dopo appena cinque minuti. Ecco perché in vista del decisivo scontro salvezza contro il Genoa, l’aeroplanino in queste ore (in attesa di conoscere l’esito del ricorso presentato dal club viola) starebbe valutando altre postazioni dalle quali assistere alla sfida. 

Grandi possibilità di scelta, in tal senso, non ce ne sono, visto che come recita il comma numero 7 dell’articolo 22 del codice di giustizia sportiva “i tecnici colpiti da squalifica non possono svolgere per tutta la durata della stessa alcuna attività inerente alla disputa delle gare; in particolare sono loro preclusi, in occasione di gare, la direzione con ogni mezzo della squadra, l’assistenza alla stessa in campo e negli spogliatoi, nonché l’accesso all’interno del recinto di giuoco e degli spogliatoi”. Motivo per cui immaginarsi un Montella seduto nel parterre di tribuna “alla Paulo Sousa”, alle spalle della panchina di Russo è un qualcosa di molto difficile. Sia perché questo avviene solo nell’eventualità di espulsioni nel corso della gara (quando ancora non è partita la squalifica) sia perché in quel caso le possibilità di comunicare con la squadra ci sarebbero eccome e l’allenatore potrebbe incorrere in un’ulteriore infrazione. 

Le possibilità di scelta restano dunque due: o nell’area vip a pochi passi da tutta la dirigenza viola o in uno Skybox, quello solitamente ad uso della Fiorentina che si trova nell’ala della tribuna spostata verso la curva Fiesole. Sui metodi con i quali Montella comunicherà poi (o almeno tenterà di farlo lontano da occhi indiscreti) con la panchina e il suo staff il ventaglio di opzioni è notevole: bigliettini, piccioni viaggiatori e walkie talkie inclusi.