PRANDELLI, Quell'autogol che salvò la Viola nel '90

21.05.2019 14:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Di. Con.
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
PRANDELLI, Quell'autogol che salvò la Viola nel '90

Cesare Prandelli è innegabilmente legato a doppia mandata con la storia recente della Fiorentina, dato che proprio con il tecnico di Orzinuovi si è vista per l'ultima volta una Viola capace di qualificarsi in Champions League, e giocare sul massimo palcoscenico europeo. Ma c'è anche un altro significativo aneddoto che lo lega ai viola, ed in particolare ad una salvezza conquistata al Franchi all'ultima giornata.

Era il 1989/90, e la Fiorentina a due facce stupiva per quanto potesse essere mutaforme: da una parte una squadra che incantava in Coppa UEFA, dove arrivò a giocarsi la finale contro la Juventus, quella famosa di Avellino, e dall'altra un rendimento in campionato che vedeva i gigliati sostare nella parte destra della graduatoria, ed arrivare a giocarsi la salvezza nell'ultima partita contro l'Atalanta.

La squadra viola, passata nelle ultime giornate ad essere allenata da Ciccio Graziani, trovò un aiuto inatteso quanto non voluto proprio da Cesare Prandelli. Ancora giocatore, il futuro tecnico gigliato era in campo nella linea mediana della Dea, e sostanzialmente collaborò al 4-1 finale in favore della Fiorentina mettendo a segno un autogol che al minuto 38 consentì alla squadra di casa di portarsi sul momentaneo 3-1 ed allungare nel punteggio, dopo le reti di Buso e Di Chiara, garantendosi maggiore tranquillità per la ripresa. C'è un'ulteriore curiosità in tutto questo, dato che quella del Franchi fu anche allo stesso tempo l'ultima partita giocata dal Prandelli calciatore, prima di intraprendere le esperienze in panchina che l'avrebbero (ri)portato al Franchi dal 2005 al 2010.