IL PRIMO SCHEMA

27.07.2021 00:00 di Tommaso Loreto Twitter:    vedi letture
IL PRIMO SCHEMA
FirenzeViola.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Avversari di altra categoria, test relativamente indicativi tanto più alla luce di una rosa non ancora completa come quella viola, ma anche i prodromi di un calcio che Italiano spera di trasmettere a tutti i suoi giocatori. Degli 11 centri arrivati nella partita di domenica è indubbiamente il primo quello che meglio racconta idee e convincimenti del nuovo tecnico viola, e lo schema che chiama in causa gli esterni pare già essere una delle impostazioni da consolidare con il tempo.

Un bel lancio di Sottil dalla sinistra che pesca l’inserimento di Callejon, un taglio da parte dello spagnolo che lo stesso tecnico elogerà per la partecipazione alla manovra, e che inevitabilmente riporta agli occhi quei movimenti che lo avevano reso uno dei punti di forza del Napoli di Sarri. Più che altro un’idea da realizzare che da queste parti mancava da tempo, così come da tempo mancavano trame e geometrie in grado di cambiare i vari punti di riferimento.

Non che manchi il tempo per alimentare nuovi schemi o mettere in pratica diverse idee, ma è chiaro che nell’approccio di Italiano la tattica pare aver già coinvolto molti singoli, inclusi proprio i due esterni che stanno lavorando a Moena in attesa che alla truppa di laterali si aggiunga lo stesso Nico Gonzalez. Se per l’allenatore viola il difficile deve probabilmente ancora arrivare, tanto più quando il mercato entrerà nel vivo, quel che già si è intravisto al cospetto di avversari più che abbordabili è comunque un buon punto di partenza.