E SIAMO A DUE SCINTILLE NON SCATTATE

14.01.2021 11:00 di Riccardo Barlacchi Twitter:    Vedi letture
E SIAMO A DUE SCINTILLE NON SCATTATE
FirenzeViola.it
© foto di Federico De Luca

Le esperienze non vanno sempre a buon fine, è chiaro, ma sapere che un acquisto oneroso come Alfred Duncan è a un passo dal lasciare la Fiorentina, di certo non fa piacere. Non tanto per la perdita di un simile valore tecnico, quanto per la botta psicologica che si riceve osservando che per questo giocatore sono stati spesi ben 15 milioni. È un peccato, perché il ragazzone ghanese, ha seguito un cursus honorum di tutto rispetto con Inter, Livorno, Sampdoria e Sassuolo. Era considerato tra i giovani centrocampisti più forti della Serie A e sembrava che la Fiorentina avesse speso bene, lo scorso inverno, il denaro necessario per acquisirne le prestazioni. Tuttavia, dopo Lirola, anche in questo caso la scintilla non è scattata. Due ex Sassuolo si allontanano da Firenze, dalla città in cui speravano di compiere l’ulteriore salto di qualità e dove, invece, hanno visto calare vertiginosamente il proprio rendimento. Le loro vie si sono separate. Duncan è voluto tornare da colui che lo ha cresciuto come un figlio, Eusebio Di Francesco. Lirola ha deciso proprio di cambiare aria, rilanciandosi in Ligue 1. Quello che è strano è che il ghanese ha scelto una squadra che non brilla affatto, come la Fiorentina del resto. Più in là, forse, si capiranno i motivi della sua decisione. Intanto la Fiorentina vede andarsene un altro degli innesti più importanti nel mezzo del campo, che avrebbero dovuto avere in pugno le redini della mediana. Amrabat sta trovando la propria quadra, ma Pulgar è lontanissimo dal giocatore visto a Bologna due anni fa ed è stato anche inserito tra i papabili partenti. Chissa se il reparto sarà aiutato dal mercato, per evitare che la spia del centrocampo non segni troppo presto la riserva…