BELLINAZZO A FV, TRATTATIVA UFFICIALIZZATA. ECCO COSA ACCADRÀ ORA

01.06.2019 16:30 di Luciana Magistrato   Vedi letture
BELLINAZZO A FV, TRATTATIVA UFFICIALIZZATA. ECCO COSA ACCADRÀ ORA

"La Fiorentina ha formalizzato che c'è un'offerta che non ha respinto a priori come era accaduto in passato, ma la trattativa forse non è così avanti e la proprietà sta valutando tutti gli aspetti". E' quanto spiega il giornalista esperto di società e finanza de Il Sole 24 ore Marco Bellinazzo in esclusiva a Firenzeviola.it "Avevo già detto dell'esistenza di un contratto preliminare ed ora le parti si siederanno ad un tavolo per portare a termine la cessione o meno. Non è mai semplice la vendita di una società di calcio in assenza di proprietà immobiliari e strutture perché non c'è una valutazione economica oggettiva della rosa".

Il CdA ha rimesso il mandato nelle mani della proprietà, tecnicamente cosa significa?
"Tecnicamente ha dato opzione all'azionista di maggioranza di crearne uno nuovo nel caso ci sia un soggetto subentrante che voglia sostituire il CdA con persone di sua fiducia. E' un passaggio normale".

Per quanto riguarda invece il mercato e quant'altro, cosa può o non può fare la Fiorentina in questo momento di transizione da un proprietario all'altro?
"Generalmente la società va avanti con operazioni di normale amministrazione. Mercato compreso ma di sicuro per la cessione di un giocatore importante come Chiesa ci dev'essere un accordo. Nel senso che io non posso fare un prezzo della società e poi mi ritrovo senza l'argenteria, per dirla con una massima".

E' fiducioso nell'arrivo di Commisso nel calcio italiano?
"Se non altro Commisso non è un'incognita. In passato dei club sono stati ceduti ad imprenditori o società che rappresentavano un'incognita. Di Commisso si sa chi è e cosa fa, oltre al suo patrimonio e al fatto di aver dimostrato il suo forte interesse per il calcio italiano".

Che benefici potrà portare alla Fiorentina?
"Credo che operando già nel settore, venga per valorizzare e potenziare la Fiorentina che a mio avviso ha ampi margini di crescita. Certo non illudiamoci che possa arrivare e spendere subito centinaia di milioni per la rosa perché c'è un fair play che glielo impedisce. Di sicuro prima cercherà di aumentare le entrate, con un percorso di crescita graduale secondo un modello di sport business che, essendo del settore, già conosce e che riguarda anche stadio, centro sportivo, museo e altri aspetti che i Della Valle non sono riusciti a sviluppare per tanti motivi".

C'è da essere ottimisti insomma?
"Fiduciosi. Il comunicato ci dice che stanno andando avanti in questa trattativa e con la serie A confermata credo si possa fare il tutto con più serenità. Di sicuro i Della Valle vorranno mettere la Fiorentina in mani di chi intende potenziare la Fiorentina"