GAMBERINI, Kumbulla è forte. Milenkovic-Pezzella...

26.05.2020 15:15 di Redazione FV Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lady Radio
© foto di Federico De Luca
GAMBERINI, Kumbulla è forte. Milenkovic-Pezzella...

Alessandro Gamberini, ex difensore della Fiorentina, ha parlato di alcuni temi legati alla società gigliata, partendo però dall'attualità che riguarda la sua persona: "Ho fatto un’esperienza in Serie D da tesserato, ma poi tutto si è fermato per il Coronavirus, adesso sto studiando da allenatore, mi sto guardando intorno. Io amo il calcio e l’ho sempre amato fin da bambino e ho sempre creduto di poter proseguire in questo mondo. Un conto però è vestire i ruoli da allenatore o da dirigente, un conto ovviamente il ruolo di calciatore: fare l’allenatore mi piace, ma sono cosciente che ci sia bisogno di un percorso di maturazione professionale da parte mia”.

Quale il ricordo più bello e quello più brutto alla Fiorentina?
"La partita con il Liverpool in casa è stata sicuramente la partita più importante ed è stata una gara in cui abbiamo capito il nostro potenziale a livello di squadra: è stato bellissimo vincere quella partita. Il ricordo più brutto è stato lo 0-5 contro la Juventus, noi più “anziani” ci siamo fatti molto carico di quella sconfitta: è stata una partita capitata in un momento sbagliato, in una stagione sicuramente difficile. La partita salvezza contro il Lecce fu il modo per salutare degnamente la Fiorentina”.

Che pensa della ripresa del calcio?
"Può essere un segnale per tutto il paese, deve esserci e deve essere attuata nel migliore dei modi: un po’ di preoccupazione credo che ci sia, però bisogna comunque ripartire; credo che il calcio possa essere un elemento trainante”.

Ci saranno condizioni climatiche difficili al momento della ripartenza?
"Non sarà sicuramente semplice trovare la forma adeguata per i calciatori: la ripartenza in termini di prestazioni potrebbe essere un po’ poco prevedibile, dato che si giocherà una volta ogni tre giorni”

Come giudica Kumbulla?
"Non me lo farei scappare, è un giocatore forte con margini di crescita importanti: ha grandi capacità e si inserirebbe bene nel progetto viola”.

Uno tra Milenkovic e Pezzella lascerà?
"Farei una scelta a livello di età… Milenkovic ha ancora margini di crescita ed è ancora giovane”.